Reggio: doppio appuntamento con la mitica 500 per l’Automobile Club

Da sx Salvatore Lipari (maglia rossa) ed alcuni componenti la Commissione SportivaDoppio appuntamento con la “mitica” 500 per l’Automobile Club di Reggio Calabria. Una giornata dedicata interamente all’auto degli italiani. Nella mattinata, una moltitudine di appassionati provenienti da tutta la Regione e dalla vicina Sicilia si sono dati appuntamento per l’ennesimo raduno di cinquecentisti, diretti al Comune di Cosoleto dove erano attesi dal paesino in festa per celebrare, tutti insieme, la “piccola-grande” Fiat 500, tutto coordinato come sempre dall’instancabile Enzo Polimeni, fiduciario per Reggio Calabria del “Fiat 500 Club Italia” e dalla Commissione sportiva dell’Automobile Club di Reggio Calabria con il suo presidente Salvatore Lipari. Gli organizzatori dell’evento, appartenenti allo storico “Gruppo Cinquecentisti Acquaro di Cosoleto”, con il suo presidente Giuseppe Ligato ed il collaboratore Mimmo Spanti, hanno accolto i partecipanti nella Piazza che ospita la casa Comunale, verificando piacevolmente che il numero dei presenti andasse oltre ogni positiva aspettativa, quindi dopo il cerimoniale, ormai di rito momento dedicato all’accoglienza, tutti in marcia per raggiungere prima San Procopio, per una sosta ristoratrice (in piazza infatti è stato offerto un piccolo rinfresco) per proseguire dopo alla volta di Sitizano che ospita un piccolo ma significativo Museo delle Carrozze, di proprietà dei Marchesi Taccone.Qui altra sosta anche per sfuggire al grande caldo che nella mattinata non ha dato tregua. La lunga carovana di deliziose 500, uguali ma ognuna diversa dalle altre per colore e allestimento ha poi raggiunto a Sant’Elia, l’Antico Carro, il locale destinato al pranzo, durante il quale, tra una portata e l’altra, sono stati premiati i Presidenti di tutti i Club iscritti al raduno, premiati anche il Vice Presidente dell’Automobile Club Reggio, Salvatore Lipari e il Direttore Donatella Bolignano. In serata, invece, i massimi responsabili del sodalizio di Via De Nava in collaborazione con l’Associazione culturale Anassilaos, si sono ritrovati a ripercorrere la storia della più amata “superutilitaria” d’Italia e apprezzata da tutto il mondo. Ospitati all’interno del Chiostro di San Giorgio al Corso, i vari relatori hanno attraversato la storia della Fiat 500 ognuno dal proprio approccio. Il Presidente Anassilaos, Stefano Iorfida, facente gli onori di casa, ha accolto gli ospiti al tavolo dei relatori, con grande garbo e professionalità. Il Direttore dell’Automobile Club, Donatella Bolignano, ha subito preso la parola per portare innanzitutto i saluti del Presidente, avvocato Santo Alfonso Martorano, assente per motivi familiari, per poi proseguire l’intervento, con il tema emozionale della serata e per spiegare la presenza di Aci in ambito culturale. Subito dopo la parola è stata presa dall’Assessore allo Sport del Comune di Reggio Calabria, dottore Nino Zimbalatti che ha tracciato, esaustivamente, il percorso, anche con implicazione personale, della piccola utilitaria dalle origini agli anni nostri, intervallato il tutto con la proiezione di alcuni inediti filmati del periodo iniziale. E’ stata poi la volta del relatore Claudio Sergi, responsabile Anassilaos Giovani, sezione “Design e Architettura”, con il proprio lavoro sulla evoluzione della progettazione della Fiat 500 dal primo prototipo alla prima fabbricazione. Non poteva mancare all’appuntamento con la “Mitica” Enzo Polimeni, riconosciuto oramai come il “Patron” della 500. Invitato come Fiduciario reggino del “Fiat 500 Club Italia”, ha chiarito l’importanza che il Club riveste in Italia e nel mondo, in quanto  la Fiat 500 è amatissima e celebratissima in ogni parte. Ha egregiamente concluso la serie di interventi, il responsabile eventi sportivi dell’Automobile Club Reggio Calabria, Mimmo Condina, che appassionato sportivo e figlio d’arte (il papà è stato un pluripremiato pilota), apportando alla discussione chiarimenti e particolari tecnici molto apprezzati dall’auditorio dando anche inizio ad un simpatico dibattito. Dopo vari interventi i saluti di rito e l’arrivederci per i prossimi appuntamenti che il nuovo sodalizio, AC/RC ed Anassilaos, ha programmato per la stagione di festeggiamenti per i cinquant’anni della nuova Sede Sociale dell’Ente di Via De Nava 43 nel prossimo mese di giugno 2016.