Reggio, “Alziamo il sipario”: domani la presentazione della rassegna

In scena una carovana di eventi  denominata “Alziamo il sipario” e realizzata in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del comune di Reggio Calabria. La rassegna sarà presentata nella conferenza stampa del prossimo giovedì 30 luglio alle ore 11:30 nella Pinacoteca civica di Reggio Calabria

 

Orchestra Tzigana BudapestAMA Calabria (Associazioni Manifestazioni Artistiche) si prepara a inaugurare nuovi appuntamenti con la musica, la danza e il teatro. A impreziosire la rassegna ideata dall’associazione  palmese “Amici della Musica- Nicola Antonio Manfroce” è la collaborazione con l’ Assessorato alla Cultura del comune di Reggio Calabria.

Vi invitiamo, pertanto, a partecipare alla conferenza stampa di presentazione dell’intera rassegna il prossimo giovedì 30 luglio alle ore 11:30 nella Pinacoteca Civica di Reggio Calabria (presso l’edificio del teatro comunale “F.Cilea”).

Primo- e unico- appuntamento estivo sarà l’atteso concerto dell’Orchestra Tzigana di Budapest il 31 luglio alle 21.30 in Piazza Castello (Rc).

Si allega, al presente comunicato, locandina dell’evento, breve biografia degli artisti e note sull’associazione.

Solo qualche anticipazione sui grandi protagonisti della stagione a partire dal mese di ottobre: per la prosa Giorgio Albertazzi e il gruppo comico musicale- teatrale “Oblivion”; ancora, l’ “inferno” dantesco di Emiliano Pellisari, l’artigiano teatrale della commedia; e poi musica con Peppe Servillo e i compagni di palco Girotto e Mangalavite; infine numerose altre parentesi artistiche tra cui il balletto per eccellenza con “Il lago dei cigni”.

Ulteriori informazioni saranno fornite nel corso della conferenza stampa.

Note sull’Orchestra

L’Orchestra Tzigana di Budapest nasce nel 1969 su iniziativa di Antal Szalai in collaborazione con altri musicisti provenienti da varie orchestre di Budapest. Fin dai primi concerti non sono mancati i consensi; in breve tempo, infatti, l’orchestra si è affermata come il complesso più popolare d’Ungheria. Oltre alla musica classica colta, con l’intento di proporre e valorizzare il repertorio orchestrale della musica tzigana, l’Orchestra Tzigana di Budapest propone un programma dedicato alla musica nazionale più tradizionale tra cui le “czardas”. Intensa è l’attività concertistica. Ogni anno si eseguono più di cento concerti in Ungheria e numerose tournée internazionali. Tra queste si ricordano le esibizioni di successo in paesi come Stati Uniti, Cina, Giappone, India, Canada e America del Sud. Importanti anche i festival cui l’Orchestra ha partecipato in diverse capitali europee quali Parigi, Vienna, Praga, Berlino, Amsterdam, Madrid. Il direttore e primo violino, Antal Szalai, proviene da una famiglia di musicisti ungheresi che lo ha avviato allo studio del violino in giovanissima età.

 

Note sull’associazione

“A.M.A. Calabria” (Associazioni Manifestazioni Artistiche) è figlia di un grande amore, quello per la musica, portato avanti da un gruppo di amici che nel 1978 ha costituito l’associazione. Il fine unico è sempre stato quello di realizzare in terra di Calabria una significativa e qualificata azione di promozione musicale. Intensa l’attività dell’associazione che opera nelle province di Catanzaro e Reggio Calabria e nelle aree di Palmi, Vibo Valentia e Lamezia Terme. Negli anni ha ospitato artisti di fama internazionale tra cui Jorg Demus, Uto Ughi, Bruno Canino, Antonio Ballista, Yuri Bashmet, Katia Ricciarelli, Salvatore Accardo, Lazar Berman, il Trio di Mosca, I Solisti di Mosca, di Zagabria, di Sofia, le orchestre Filarmoniche della Radio Televisione dell’URSS, l’Orchestra Verdi di Milano. Ha, inoltre, collaborato con la Rai per la realizzazione della prima produzione sinfonica in Calabria effettuata con l’orchestra della Provincia di Catanzaro diretta da Antonio Ballista nel 2008.