Reggina, il Sindaco Falcomatà: “tutti uniti riusciremo nell’impresa”

Reggio, ieri a Palazzo San Giorgio una riunione tra il sindaco ed un gruppo di imprenditori per cercare di salvare la Reggina Calcio

regginaPresieduta dal Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, si è tenuta ieri sera a Palazzo San Giorgio, una riunione tra il primo cittadino ed una delegazione di imprenditori che si stanno adoperando per salvare la Reggina Calcio. Alla riunione hanno preso parte il consigliere regionale Francesco Cannizzaro, l’assessore comunale Nino Zimbalatti ed il Presidente della Reggina Lillo Foti. Nonostante il poco tempo a disposizione, il gruppo di imprenditori sta lavorando alacremente per raggiungere la somma necessaria e avere tutti i documenti in regola per l’iscrizione, entro il termine ultimo fissato per giorno 27 luglio. Mimmo Praticò, a nome del gruppo di imprenditori, ha prima ringraziato il Sindaco e gli altri rappresentanti istituzionali per la sensibilità e per l’impegno profuso ed hai poi illustrato il progetto della neonata ATS, Associazione Temporanea di Scopo- “Salviamo la Reggina”, creata da “un atto d’amore verso la nostra squadra e la nostra città, con il compito – ha aggiunto Praticò – di consentire a chiunque ne abbia a cuore di contribuire fattivamente al salvataggio della Reggina Calcio”. Nel corso dell’incontro il Presidente della Reggina Lillo Foti ha dichiarato di avere ceduto, con atto notarile, tutte le azioni di sua proprietà all’ATS, che si sta occupando, come detto, di reperire i fondi necessari all’iscrizione della società al prossimo campionato di Lega Pro. Il Sindaco Falcomatà, da parte sua, ha individuato in 4 elementi fondamentali “imprenditori, professionisti, tifosi e istituzioni, la chiave per tentare di portare a termine questa impresa”. Al termine dell’incontro, in un clima di rinnovata fiducia, Sindaco, imprenditori e gli altri rappresentanti istituzionali, hanno convenuto che “solo uniti, si potranno raggiungere ambiziosi traguardi, salvaguardando l’aspetto sportivo e sociale per quello che ha rappresentato e rappresenta, per la città di Reggio, la squadra amaranto”.