Reggina, Foti: “io ho finito, eviterò il fallimento e poi ci sarà una nuova classe di dirigenti”

Reggina, le parole del Presidente Lillo Foti sulla situazione del club che ieri ha presentato una domanda d’iscrizione incompleta

Foti-RegginaReggina rimandata. Scampato il pericolo della bocciatura, adesso bisognerà prepararsi bene per superare gli esami tra 15 giorni, che vedranno il club amaranto davanti ad una commissione che avrà spulciato dettagliatamente tutta la documentazione necessaria per essere iscritta al campionato. La società dovrà presentare ricorso proprio come un anno fa, in quanto ieri alla prima scadenza dei termini non ha avuto l’ok per insolvenze economiche. Ovvero la mancata presentazione della fideiussione bancaria di 400.000 euro e le relative liberatorie dei tesserati di aver percepito gli emolumenti fino al 30 aprile scorso.

lillo fotiIl presidente Lillo Foti, ancora convalescente, è molto schietto. “Mi sto dilaniando sperando che possa finire bene e ce la metterò tutta per garantire un futuro alla Reggina. In questo sistema siamo tutti responsabili. Lillo Foti ha finito un ciclo, ha dato tanto e ha commesso degli errori anche inavvertitamente. La Reggina è ammalata e necessita un concorso da parte di tutti per salvarla. Ci vuole una presa di coscienza, un atto di solidarietà perché in 30 anni ha dato emozioni e regalato soddisfazioni”. Australiano out, i motivi? “Non serve più rammaricarsi – continua Foti -, gli australiani si sono fatti da parte perché sono uscite tante chiacchiere attorno a loro. E quando si cerca a creare illazioni, intervengono anche le persone più care a sconsigliarti di fare il passo decisivo”. Ma la nostra impressione è che la partita non sia ancora definitivamente conclusa.

reggina logoIntanto bisogna schivare il tracollo finanziario, ma mercoledì prossimo il Tribunale dovrà decidere sull’istanza di fallimento presentata dall’Unicredit. “La Reggina aveva dato la disponibilità a pagare 400 mila euro di debito – afferma Foti -, ma non si è trovato un punto d’incontro e adesso si ridiscuterà con i legali”. Sul futuro il Presidente aggiunge: “nei prossimi giorni si riunirà il CdA – conclude – con la speranza che entri una nuova classe di dirigenti che con qualche sacrificio possa tenere in vita la Reggina”.