Reggina, da Foti l’ennesima conferma: “cedo gratis tutte le mie azioni, ho finito. Quante volte devo ripeterlo?”

Reggina, il Presidente Foti conferma per l’ennesima volta di aver finito il proprio ciclo. Ultimi 4 giorni utili per l’iscrizione

lillo fotiIl Presidente della Reggina Lillo Foti conferma per l’ennesima volta la sua intenzione, assunta da mesi, di cedere gratuitamente tutte le sue azioni (poco meno dell’80% del club amaranto). Stamattina sulla Gazzetta del Sud, infatti, alcune dichiarazioni dell’ormai Presidente uscente della Reggina, che conferma quanto su StrettoWeb scriviamo da molto tempo (compresa la trattativa con Nick Scali, dove gli inghippi sono stati altri e non certo quelli sull’accordo economico di cui tanto si vocifera in città. Foti non ha mai chiesto un centesimo per le sue azioni nelle trattative degli ultimi mesi). A prescindere da come andrà a finire la vicenda relativa all’iscrizione al prossimo campionato e al destino del club, quella del 30 maggio a Messina è stata l’ultima partita di Foti Presidente della Reggina.

fotiFoti è ancora convalescente e non può muoversi da casa. “Il vero guaio di questa vicenda è proprio questo blocco che adesso inizia a stancarmi – ha confidato ieri ai microfoni di StrettoWeb – dovrei salire su qualche benedetto aereo, sto facendo tutto per telefono, ma è più difficile. Attendiamo novità, speriamo che i piccoli segnali che arrivano dalla Provincia si aggiungano ai piccoli segnali che arrivano dalla città e da fuori città per creare una forza che dia nuova linfa vitale al club“.

reggina foti (3)Il Presidente conferma un cauto ottimismo sul futuro del club, che continuerà a seguire “ma soltanto come tifoso“. Sulla Gazzetta del Sud di oggi, queste le parole di Foti: “Se me ne vado? Ma quante volte devo ripeterlo? Non è una novità. Sono convinto da mesi che il mio ciclo è chiuso. È triste? Sono 29 anni che porto avanti la Reggina facendo o meno errori e cose buone, ma sempre con una responsabilità a 360 gradi. Poi tutti sparano sui primi. La trattativa con gli australiani? Forse me ne sono innamorato un po’ troppo. Adesso tutta la storia è incasinata, ma cederò le mie azioni gratis. Non entrai nella Reggina per speculare, bensì quando la Reggina aveva bisogno di me, per darle una mano, non per arricchirmi. Sono una persona per bene“.