“Perla dello Stretto”, avviato il tavolo istituzionale: il riscontro della Filcams Cgil Reggio Calabria

Il 20 luglio scorso è stato avviato un tavolo istituzionale presso la sede del Comune di Villa San Giovanni: un riscontro voluto da parte della Filcams Cgil Reggio Calabria e dei lavoratori che in passato hanno prestato servizio presso la “Perla dello Stretto”. Solo ieri si è svolta l’inaugurazione ufficiale del Centro Commerciale

perla dello stretto“E’ giunta a pochi giorni dall’apertura della Perla dello Stretto la convocazione più volte richiesta e voluta dalla Filcams Cgil di Reggio Calabria e da tutti quei lavoratori che per diversi anni hanno prestato servizio presso il centro commerciale villese. E’ stato il sindaco del Comune di Villa San Giovanni, dott. Antonio Messina a mettere a disposizione i locali del Comune di Villa, ribadendo l’appoggio agli ex dipendenti della struttura, aprendo alle richieste della Filcams Cgil”.

Così una nota stampa di Samantha Caridi della segretaria generale della Filcams Cgil Reggio Calabria, che prosegue:

“Anche il presidente del Consorzio ‘la nuova Perla dello Stretto’, Dott. Miceli, ha dichiarato la volontà di un confronto con l’organizzazione sindacale. In una nota inviataci è proprio lo stesso Miceli a dichiarare: in questa prima fase il centro commerciale ‘Perla dello stretto’ aprirà soltanto in maniera parziale ed in emergenza; ‘tale momento, in cui apriranno soltanto alcune attività commerciali, continua Miceli, si affronta con assunzioni di carattere temporaneo, che comunque non pregiudicano le trattative con il tavolo istituzionale’. Presenti al tavolo, oltre al sindaco del comune di Villa San Giovanni, l’avvocato Romeo in rappresentanza del Consorzio la nuova perla dello stretto, il rappresentante della grande superficie a marchio Euronics, il sig. Chirico, titolare della superficie a marchio Conad, la segretaria generale della Filcams Cgil Samantha Caridi con una rappresentanza dei lavoratori. Un folto gruppo di ex Perla ha atteso nell’aula consiliare la fine dell’incontro.

Come Filcams Cgil – si continua a trasmettere - nel tavolo istituzionale tenutosi lo scorso lunedì abbiamo ribadito le nostre richieste agli imprenditori nel voler intraprendere un confronto volto favorire la rioccupazione di quei lavoratori che fin dalla prima apertura risalente al 2003 hanno prestato servizio presso il centro commerciale villese. Il rappresentante del consorzio si è dimostrato disponibile alle richieste avanzate dalla Filcams Cgil convenendo nella natura sociale del confronto nel rispetto dei lavoratori licenziati. I nuovi posti di lavoro disponibili, secondo l’avvocato Romeo, saranno concentrati nelle due grandi superfici di vendita essendo i piccoli negozi gestiti prevalentemente a conduzione familiare. Il rappresentante del consorzio, ha evidenziato che nel piano dell’elettronica di consumo la stragrande maggioranza dei lavoratori ex Eldo è stata già assunta a tempo determinato avendo l’Euronics privilegiato personale con esperienza alle spalle nel settore. Per ciò che riguarda il piano Conad che occuperebbe il più consistente numero di personale, sempre secondo l’avvocato Romeo, si evidenziano alcune criticità per la mancanza negli ex lavoratori Mercatone di quelle qualifiche che richiedono adeguate specializzazioni come macallai o salumieri quindi i posti disponibili sarebbero concentrati essenzialmente tra la barriera casse e i reparti. Ci è stato comunicato che Conad ha incaricato per la selezione una società specializzata che ha analizzato oltre 800 curricula presentati. Proprio riguardo all’area Conad abbiamo il dovere di evidenziare che non è affatto vero, come è emerso da alcune testate giornalistiche che sono stati privilegiati nella riassunzione i lavoratori ex perla che hanno chiesto il riassorbimento ma ciò è avvenuto solo per sei unità. Abbiamo messo in evidenza che non tutti gli ex lavoratori sono venuti a conoscenza della modalità di selezione del personale optata da Conad e che quindi non tutti hanno avuto modo di candidarsi.

A tal proposito - si conclude -  si è ricevuta la disponibilità a riaprire all’acquisizione dei curricula al fine di formare una short list solo di ex lavoratori perla. Per ciò che riguarda la mancanza delle specializzazioni adeguate per lavorare nel settore del food, come Filcams abbiamo avanzato inoltre alcune proposte per la riqualificazione del personale attingendo anche a fondi regionali. Il tavolo di confronto proseguirà il prossimo 06 agosto sempre presso il comune di Villa San Giovanni”.