Patti, “Rifugio del Falco”: per il perito l’incendio fu imprevedibile

Giovanni Bovio ha tirato le somme della sua analisi in Tribunale, descrivendo l’eccezionalità del rogo

rogo rifugio del falcoL’incendio, ancorché anomalo, ebbe una portata eccezionale ed imprevedibile: è questa la ricostruzione offerta dal prof. Giovanni Bovio, perito del Tribunale di Patti, in merito al rogo che distrusse il “Rifugio del Falco” di Patti, lasciando sei vittime sul selciato. Le fiamme, secondo quanto riferito dall’autore del referto in aula, sarebbero divampate per una serie di fattori – dal vento caldo alla vegetazione non curata – che presi singolarmente non avrebbero destato preoccupazioni. Si trattò, insomma, di una serie sfortunata di circostanze, all’interno di un quadro caotico sfociato in dramma.