Palermo: furti di materiale hi-tech, sgominata banda di ladri

I colpi sarebbero stati commessi non solo in negozi di materiale elettronico e hi-tech, ma anche in centri commerciali, tabaccherie e ricevitorie

arresti-manetteIn un’operazione congiunta, la Polizia di Stato di Palermo e i Carabinieri del Comando provinciale, hanno sgominato una banda specializzata in furti di materiale hi-tech, presente in varie province della Sicilia. Sono diciassette le misure eseguite da Polizia e Carabinieri nell’operazione definita ‘Overall’, dieci persone sono ai domiciliari e sette hanno l’obbligo della dimora. L’ordinanza di misura cautelare è stata emessa dal Gip di Termini Imerese (Palermo). Gli indagati sono accusati di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti. Gli arrestati, noti alle forze dell’ordine, sono quasi tutti provenienti dal quartiere Zen di Palermo, ritenuti responsabili “di almeno 21 furti commessi nelle province di Palermo, Messina e Trapani”, come spiegano gli investigatori. I colpi sarebbero stati commessi non solo in negozi di materiale elettronico e tecnologie di ultima generazione, ma anche in centri commerciali, tabaccherie e ricevitorie. Come scoperto dagli inquirenti, gli indagati usavano dei telefoni per tenersi sempre in contatto tra loro.