Palermo: aggredito operaio e delegato Fiom

spranga di ferroUn operaio edile della Sikelia costruzioni spa, Giovanni Lo Giudice, di 46 anni, delegato della Fiom Cgil, e’ stato aggredito con una spranga di ferro nei giorni scorsi, a Palermo, in una delle sedi del cantiere del collettore fognario, il deposito del Foro Italico, da una persona che si e’ introdotta nella zona recintata con una moto Ape per razziare materiale ferroso. L’episodio e’ stato denunciato ai carabinieri. La vittima ha riportato diverse escoriazioni ed una contusione in un piede. Lo ha reso noto il sindacato aggiungendo che Lo Giudice al momento dell’aggressione era da solo e stava sistemando il materiale dentro un container. L’operaio ha cercato di fermare il ladro ma l’uomo l’ha preso a calci e a pugni e ha colpito Lo Giudice, che e’ caduto sbattendo la testa. Lo Giudice, dopo essere stato soccorso negli uffici della Sikelia e’ stato accompagnato nel pronto soccorso di Partinico. “Chiediamo – dicono il segretario della Fillea Cgil di Palermo Francesco Piastra e Toto’ Bono, della segreteria della Fillea del capoluogo dell’Isola, che esprimono solidarieta’ alla vittima – maggior sicurezza nei cantieri di lavoro e l’introduzione della videosorveglianza. La crisi spinge anche a questo, a non avere nessuna esitazione a rubare in pieno giorno e ad affrontare l’ostacolo che si para davanti a viso aperto”.