Messina, il nome di Tutino fra le carte della Procura

Il medico di Rosario Crocetta figurerebbe in un faldone sul grave incidente subito dal consigliere comunale di Messina Nino Interdonato

Matteo-TutinoMatteo Tutino figurerebbe in un dossier della Procura di Messina. Il nome del medico di Crocetta, infatti, sarebbe presente fra le carte di un faldone concernente l’intervento di chirurgia plastica cui fu sottoposto Nino Interdonato, vice presidente del consesso civico, a seguito di un gravissimo incidente che lo coinvolse alla vigilia delle scorse amministrative. Il trasferimento con l’elisoccorso, già preso di mira nel recente passato da una testata regionale che puntò l’indice contro l’esponente dei Dr accusando il leader del partito – Beppe Picciolo – di aver fatto pressioni indebite per ottenere il suo trasferimento, sarebbe al vaglio dalle autorità inquirenti, per capire la regolarità o meno della pratica, sulla scorta delle denunce del Cimo, il sindacato dei medici. Picciolo ha  già respinto in passato l’accusa di aver telefonato a chicchessia per intervenire nel merito della vicenda. Del resto la gravità del quadro clinico d’Interdonato pareva chiara sin dal trasferimento in ambulanza.