Messina, rivoluzione a Palazzo Zanca: i tagli li impone la Regione

Dal 2016 meno consiglieri e meno indennità, anche per il sindaco. Ecco la nuova legge che contrae le spese dei Comuni siciliani

palazzo_zanca6_quimessinaUna mini-rivoluzione votata al risparmio. Il Consiglio Comunale di Messina dal 2016 sarà “slim“: 32 consiglieri in luogo degli attuali 40, con indennità ridotte e con regole più ferree su rimborsi ed oneri riflessi. E’ questo il dettato della nuova legge regionale che interviene sugli enti locali investendo frontalmente anche Palazzo Zanca. In soldoni questo si traduce con un nuovo tariffario: il sindaco potrà percepire 5.200 euro, gli assessori ed il presidente del consiglio comunale 3.300, mentre agli esponenti del consesso civico andranno “soltanto” 1.300 euro.