Messina, la Prefettura presenta il conto: 2 milioni chiesti al Comune

L’Amministrazione Accorinti presa in castagna sui servizi a domanda individuale. La palla, adesso, passa alla Giunta per presentare ricorso al Tar

prefettura messinaUna sanzione di 2 milioni 300mila euro: a tanto ammonta il conto presentato dalla Prefettura al Comune di Messina per non aver rispettato la copertura minima del 36% disposta dalla legge per i servizi a domanda individuale. Dagli asili alle disinfestazioni, viene punita la poca oculatezza della squadra di governo. Un salasso economico, quello deciso da Trotta, sulla base del dettato normativo, cui Accorinti potrà replicare presentando rapidamente un ricorso al Tar per dimostrare la buona condotta della sua Amministrazione.