Messina, nottata di sangue: due feriti alle Case Gialle di Bordonaro

I soggetti si sono presentati nelle strutture sanitarie ma adesso rischiano l’accusa di favoreggiamento

1594848-coltelloqDue ragazzini, uno di 16 anni e uno di 22, si sono presentati nella notte al Pronto Soccorso, l’uno al Piemonte, l’altro al Policlinico. Il primo presentava una profonda ferita da coltello all’avambraccio, mentre il secondo riportava tagli analoghi al collo, alle mani e all’addome. Entrambi i soggetti dichiaravano che le ferite erano frutto di incidenti automobilistici o domestici, ma le tracce hanno messo in allarme il personale sanitario.

Le forze dell’ordine, studiando il caso, si sono recate presso le Case Gialle di Bordonaro, quartiere ove i due “bazzicavano” e dove alcuni residenti avevano denunciato scontri nella prima serata. Puntualmente, nello spiazzale di una palazzina, gli uomini in divisa hanno trovato un lago di sangue. Secondo le prime sommarie ricostruzioni a perpetrare le ferite ai due ragazzi sarebbe stato un 17enne che risiede in quel plesso. L’esame del Dna è già stato disposto e i feriti adesso rischiano l’accusa di favoreggiamento.