Messina, nasce la Birra dello Stretto: un’impresa partita veramente dal basso

Lavoratori in festa per il nuovo marchio: adesso il sogno è la presentazione all’Expo

birra dello stretto birrificio messinaCi sono voluti due anni di sforzi, di sacrifici, di lotte affinché gli operai impiegati nella produzione della vecchia Birra Messina potessero divenire imprenditori del nuovo marchio. Nonostante le difficoltà, nonostante la crisi economica, lavorando come formiche ce l’hanno fatta: nel Salone degli Specchi sono stati presentati i nuovi prodotti che da Settembre verranno offerti al mercato. La “Birra dello Stretto”, così ribattezzata, sarà affianca dalla Doc15 e dalla Cruda Doc15 per la rinascita della produzione cittadina. Lo stabilimento sorgerà nella zona Asi di Larderia.

Il progetto è ambizioso: tentare di ridare lustro ad un’etichetta in declino garantendo un prodotto d’eccellenza. Prodotto che non sarebbe mai potuto finire sugli scaffali dei supermercati senza la collaborazione di Alfonso Cicero, presidente dell’Irsap, di Gaetano Sciacca, Pippo Previti e dei tanti volti più o meno istituzionali che si sono esposti per la causa. Menzione speciale anche per i tecnici: il geometra Domenico Gemelli, l’avvocato Luisa Carrozza, gli ingegneri Natale Jeni e Roberto D’Andrea, i dottori Maria Cristina Romeo, Milena Lisa, Renato Brecciaroli ed il commercialista Paolo Scilio. E se il sogno è presentare il nuovo marchio all’Expo, intanto il team della Birra dello Stretto si gode il sapore del successo con un apposito docufilm. Ecco i protagonisti di questa scommessa:

  • Mimmo Sorrenti: presidente della coop e “tuttofare”
  • Francesca Sframeli: vicepresidente
  • Agata Scaglione: amministrazione
  • Santo Puleo: operatore macchine
  • Adolfo Giordano: operatore fabbricazione
  • Massimo Bruschetta: operatore fabbricazione
  • Placido Ruggeri: operatore macchine
  • Carmelo Frassica: operatore macchine
  • Vincenzo Cannaò: addetto all’elettronica
  • Rosario Rinaldi: carrellista
  • Salvatore Bardetta: responsabile servo mezzi e caldaie
  • Nicola Mangano: operatore fabbricazione
  • Giovanni Sorrenti: operatore macchine
  • Santo Mastronardo: addetto al confezionamento
  • Antonio Cagliari: operatore macchine