Messina, lampioni accesi dalle 16: lo spreco di Minissale

Il consigliere di Forza Italia Rosario Santoro denuncia inascoltato il disguido e lo sperpero di energia elettrica nel Comune di Messina a dispetto del clima da spending review

spreco luce minissale messinaUn gigantesco spreco sotto gli occhi di tutti. Da diverse settimane  nella via Minissale, nel tratto che va dall’intersezione dalla via Bartolomeo Colleoni fino al campo di calcetto Valleverde, per un tratto lungo circa 300 metri,  l’impianto di pubblica illuminazione viene acceso alle ore 16, in pieno giorno, rimanendo in tale stato fino alle 8 del mattino seguente.

Nonostante la trasmissione di fax e diverse telefonate intercorse per la segnalazione del disguido, Rosario Santoro – consigliere della II circoscrizione – non ha avuto risposte dalle autorità competenti per ovviare questa problematica. Da qui un malcelato imbarazzo.

Risulta strano – afferma Santoro – l’atteggiamento dell’assessorato, in particolare del responsabile degli impianti di pubblica illuminazione, l’ing. Saglimbene, che su input della Giunta comunale dismette  impianti di illuminazione per il clima di  spending review che si è instaurato anche quando non è necessario (vedi via Beppe Alfano al lotto I a Pistunina o al rione Unrra lasciando intere vie al buio),  ma poi non verifica questo fenomeno con lo spreco di un notevole quantitativo di energia nell’indifferenza generale”.