Messina, Kinderiadi 2015: fuori le finaliste. Oggi la sfida per la caccia al primo posto

Lombardia-Piemonte e Veneto-Toscana sono le sfide nel campo femminile. Sul fronte maschile il duello è fra Lombardia-Veneto e Marche-Lazio

DANIELE LAVIAManca davvero poco per stabilire chi saranno le regioni, nel femminile e nel maschile, che diventeranno campioni d’Italia 2015. Una grande giornata di volley quella trascorsa ieri sulla costa tirrenica, dalla quale sono uscite fuori le semifinaliste che oggi si scontreranno per conquistare un posto in finale. Nel femminile la Sicilia non può nulla di fronte alle temibili lombarde che liquidano la pratica in scioltezza con un secco  3 a 0. Le siciliane questa mattina affronteranno a Brolo in semifinale 13esimo-16esimo posto la Campania. L’altra gara sarà Marche-Basilicata. Un risultato che lascia l’amaro in bocca e che vede la nostra selezione perdere qualche posizione nel ranking nazionale. Nello stesso girone delle siciliane, la Lombardia vince anche contro il Friuli Venezia Giulia e accede così alla prima semifinale. A Patti l’avversario di turno sarà il Piemonte, vittorioso ieri sia con la Puglia che con l’Emilia Romagna. La seconda semifinale di oggi, al Palazzetto dello Sport di Montagnareale, vedrà invece impegnato il Veneto contro la Toscana. Le venete hanno battuto ieri sia Lazio che Marche, mentre le toscane si sono imposte su Trentino e Liguria. Friuli Venezia Giulia-Emilia Romagna e Lazio-Trentino saranno invece le semifinali che stabiliranno dalla quinta all’ottava posizione, mentre Calabria-Puglia e Abruzzo-Liguria saranno i match nei quali si decideranno nono, decimo, undicesimo e dodicesimo posto. Saranno invece Sardegna-Alto Adige e Valle d’Aosta-Umbria le partite che si svolgeranno questa mattina per stabilire gli ultimi cinque posti. Clamorosa beffa per i ragazzi della Sicilia che, nonostante le vittorie prima con la Sardegna e poi con il Lazio, non riesce a qualificarsi tra le quattro semifinaliste che sognano la finale. Il quoziente punti penalizza i siciliani in favore proprio del Lazio. Finisce 2 a 1 per la Sicilia. Resta l’amarezza, ma è viva la possibilità di migliorare la decima posizione ottenuta lo scorso anno. Con il secondo posto in classifica, i siciliani si scontreranno questo pomeriggio a Tortorici contro l’Abruzzo nelle semifinali utili a stabilire quinto-ottavo posto. Con il Lazio invece si qualificano anche la Lombardia, che vince contro Liguria e Calabria, le Marche che battono Campania ed Emilia Romagna, ed il Veneto che si impone su Umbria e Piemonte. Per gli ultimi cinque posti, Molise sconfitto da Toscana e Trentino; stessa sorte per la Valle d’Aosta battuta da Trentino e Basilicata. Lombardia Veneto e Lazio-Marche saranno le due semifinali in programma questo pomeriggio a Patti e Montagnareale. Insieme alla Sicilia, anche Calabria e Piemonte proveranno ad entrare nel ranking del 5°-8° posto. Per il nono-dodicesimo invece si scontreranno Alto Adige-Friuli e Puglia-Emilia Romagna. Mentre per il tredicesimo-sedicesimo posto sarà la volta di Liguria-Umbria e Sardegna-Campania. A concludere le gare per gli ultimi cinque posti: Basilicata-Trentino e Valle d’Aosta-Toscana.