Messina, domani la manifestazione dei pensionati in Prefettura: i sindacati puntano sull’equità

Il prefetto, Stefano Trotta, riceverà una richiesta di modifica della legge sul blocco delle pensioni

Montecitorio:  Presidio dei pensionati Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp-UilUna più equa distribuzione delle somme spettanti a ciascun pensionato dopo la sentenza della Corte Costituzionale sul blocco delle pensioni. È quanto chiedono le federazioni dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil con la manifestazione che si terrà domani mattina, 7 luglio, dalle ore 9.30, presso la sede della Prefettura di Messina. SPI-CGIL FNP-CISL UILP-UIL hanno inviato una lettera al Prefetto di Messina Stefano Trotta affinché si faccia tramite delle istanze dei pensionati messinesi con il Governo centrale proprio alla vigilia della conversione in legge del Decreto 21 maggio 2015 n. 65.

Le federazioni dei pensionati chiedono sostanziali modifiche, in sede di conversione, in particolare rivendicano che venga ristabilito il montante delle pensioni in essere, incrementando il loro importo mensile impedendo in questo modo che il danno diventi permanente.

SPI-CGIL FNP-CISL UILP-UIL hanno chiamato in causa anche la deputazione parlamentare nazionale messinese evidenziando la necessità di un loro intervento perché “attraverso questo meccanismo si risponderebbe in modo più equo ed adeguato alla sentenza della Corte Costituzionale”.