Messina. Ciacci lascia, anzi no: pronto l’incarico da super-esperto sui rifiuti

Il commissario liquidatore di MessinAmbiente lascerà anzitempo la carica, ma resterà al fianco del sindaco Accorinti con rinnovate responsabilità: per lui è già pronto un ruolo da super-consulente della nuova Amam

accorinti e ciacciUscire dalla porta per entrare dalla finestra: Alessio Ciacci domani si presenterà innanzi all’assemblea dei soci di MessinAmbiente e rimetterà il mandato di Commissario liquidatore per assumere, fra qualche settimana, la carica di super-esperto ai rifiuti nella nuova Amam. Al vertice di via Dogali andrà Giovanni Calabrò, già leader della Confesercenti provinciale, assunto con il compito di traghettare l’impresa verso il futuro assetto della Multiservizi.

La notizia, data stamane in conferenza stampa, ha destato parecchie perplessità: non si capisce il motivo di questo passaggio di consegne a poche settimane dalla chiusura della partecipata. Frattanto la Quinta Commissione consiliare ha lanciato l’allarme sull’emergenza rifiuti vissuta nei villaggi: il consesso civico sembra determinato a chiedere una verifica sanitaria all’Asp, laddove da più parti – a Palazzo Zanca – si ventila la possibilità di ridurre la tassa sull’immondizia in  proporzione ai giorni di mancato espletamento del servizio.