Messina, arriva l’estate e torna l’emergenza idrica

La cittadinanza chiamata a fare i conti con le criticità riscontrate. E se diverse zone restano a secco, l’Amam chiede di utilizzare con giudizio l’acqua per permettere al Comune di Messina di fronteggiare l’emergenza idrica

acqua-pocaCome già l’estate scorsa, anche quest’anno – con puntualità sorprendente – si ripropone il tema dell’emergenza idrica in città. Nella giornata di martedì, diversi tecnici dell’Amam sono stati avvistati a Camaro, a Faro Superiore e a Salice, zone già in grave difficoltà. Dalla partecipata fanno sapere che le criticità riscontrate sono, ancora una volta, frutto della diminuzione progressiva dell’approvvigionamento da Fiumefreddo e dalla Santissima. Da qui l’invito alla cittadinanza a razionare l’utilizzo di quello che un tempo veniva definito un “bene comune”.