“Maddalena. La forza del destino”. Oggi a Scilla la presentazione del libro di Giusy Versace

L’opera di Giusy Versace si dipana lungo la dorsale della vita di Maddalena, protagonista di una storia in cui si intrecciano personaggi ed eventi, alla perenne ricerca di un significato in cui iscrivere l’altrimenti sfuggente senso dell’esistenza

Giusy Versace - ScillaSarà oggi alle ore 21.30, a Scilla in Piazza San Rocco, a cura del Club Unesco di Scilla, e con il patrocinio del Comune di Scilla, il libro di Giusy Versace, “Maddalena. La forza del Destino, edito dalle case editrici Laruffa e Caravilla. Nel corso dell’evento interverranno, oltre all’autrice, Pasqualina Ciccone, Componente del Club Unesco di Scilla, Tina Ferrera, Giornalista, Francesco Porcaro, Presidente del Club Unesco, Natale Zappalà, Insegnante e Ricercatore, Carmelo Tripodi, Edizioni Caravilla, Marinella Gattuso e Pasqualino Ciccone, rispettivamente Assessore alla Cultura e Sindaco di Scilla.

L’opera di Giusy Versace si dipana lungo la dorsale della vita di Maddalena, protagonista di una storia in cui si intrecciano personaggi ed eventi, alla perenne ricerca di un significato in cui iscrivere l’altrimenti sfuggente senso dell’esistenza. La protagonista del romanzo è cresciuta in una famiglia ricca di valori, dove il dialogo è importante, “i miei mi hanno insegnato che il confronto con gli altri è il segreto per mantenere una famiglia unita. Tra di noi non ci sono segreti e discutiamo di tutto, talvolta litigando, ma nel pieno rispetto delle posizioni altrui.”11705196_10204806631911750_1244987362354998430_n

Una società in cui la famiglia perde di significato, si sgretola, lasciando ogni singolo componente in preda al senso di abbandono e di solitudine, queste poche parole sembrano essere la giusta cura per i mali del nostro tempo. Maddalena ci narra la storia della sua vita, lo fa in prima persona, sotto forma di  diario. Nel romanzo si alternano storie di amicizia, d’amore e di sofferenza. La protagonista ci fa entrare nel suo mondo raccontando aneddoti e riportando dialoghi; ci  descrive i tratti caratteriali delle persone che ha incontrato durante il suo cammino e che sono a lei molto care. Ci racconta di quanto il destino le abbia tolto e poi reso. Il lettore potrà riconoscersi senz’altro in uno dei tanti personaggi e sarà costretto a lasciarsi avvolgere dalle emozioni che l’autrice, parola dopo parola, gli regalerà.  Possiamo sostenere che il romanzo di Giusy sia un vero e proprio inno alla vita e all’amore.

L’autrice, nata a Reggio Calabria nel 1978 e cresciuta a Bagnara Calabra, laureata in ingegneria elettronica, attualmente vive e lavora a Pistoia, dove insegna presso un istituto superiore della provincia.