Lamezia Terme (CZ): indebita percezione di finanziamenti pubblici, sequestri per 5 milioni

Lo scopo era quello di ottenere indebiti contributi pubblici a diverse imprese, principalmente attraverso la produzione e l’utilizzo di falsa documentazione

Guardia di finanzaI finanzieri appartenenti al gruppo della Guardia di Finanza di Lamezia Terme (CZ) hanno eseguito sequestri di beni nei confronti di 19 persone fisiche e 6 societa’, in zona Lamezia e Cosenza. I soggetti destinatari del provvedimento si sono resi responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere, falso e truffa aggravata ai danni dell’Unione Europea e dello Stato, per avere ottenuto, attraverso artifizi documentali, indebiti finanziamenti pubblici, che, invece, sarebbero dovuti essere finalizzati ad incrementare l’occupazione di lavoratori appartenenti a categorie svantaggiate e/o disabili. L’ammontare dei beni sequestrati si attesta sui cinque milioni di euro circa. Lo scopo dell’associazione era quello di ottenere indebiti contributi pubblici a diverse imprese, principalmente attraverso la produzione e l’utilizzo di falsa documentazione. Sono, inoltre, emersi anche collegamenti con l’estero, in quanto è stato accertato che il legale rappresentante di una fittizia società assicuratrice maltese ha prodotto e fornito più volte all’organizzazione false polizze fideiussorie a garanzia dell’erogazione dei contributi pubblici.

La Guardia di Finanza anche con questa operazione dimostra la continua lotta contro l’evasione fiscale e la spesa pubblica illecita, mantenendo forte la sua presenza a tutela del regolare funzionamento dei mercati .