Immigrati, la proposta del Sappe: “ospitarli nelle carceri dismesse”

Proposta del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe: “ospitare i migranti nelle strutture carcerarie dismesse”

immigrati (3)Impiegare per l’ospitalita’ dei migranti le carceri ex mandamentali, impropriamente definite “fantasma”. E’ la proposta che fa al Governo il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe, per voce del leader nazionale Donato Capece. “Abbiamo in Italia decine e decine di Case ex mandamentali, dismesse da tempo per essere reimpiegate in nuove carceri che poi di fatto sono rimaste inutilizzate. Perche’ non impiegarle per l’ospitalita’ dei migranti, visto che sono comunque strutture pubbliche gia’ soggette ad interventi economici?”, si domanda il segretario generale del SAPPE, Donato Capece. “Sono un po’ in tutta Italia. Sicilia, Calabria, Basilicata, Lazio, Molise, Sardegne, Puglia….”, aggiunge. “Bisognerebbe vedere quali sono quelle che allo stato sono idonee a un immediato utilizzo e quelle che invece necessitano di pochi lavori di adattamento. Impiegare queste strutture, di cui per altro si occupo’ tempo fa persino la Corte dei Conti sull’ingiustificata dismissione, potrebbe essere una idonea e dignitosa collocazione, oltreche’ una soluzione ai problemi spesso anche di ordine pubblico che si creano nei quartieri e nelle cittadine ogni qualvolta si individua un sito dove ospitarli “.