Il Governo “salva” i 5000 Lsu-Lpu calabresi: Renzi ci ripensa

Renzi in extremis salva i lavoratori della Calabria. Ancora bloccati gli imbarchi a Villa San Giovanni e l’A3 a Cosenza

CosenzaArriva la notizia tanto aspettata da parte dei lavoratori Lsu-Lpu della Calabria: il Governo ha inserito nel maximendamento al decreto sugli enti locali all’esame al Senato la norma che “salva” i 5000 lavoratori della Calabria. Ieri la bocciatura e le critiche aspre da parte di politici e sindacati, oggi il cambio di passo da parte di Renzi dopo che i lavoratori hanno bloccato la Calabria. “Finalmente, ci siamo. Esprimo soddisfazione -afferma il presidente della Regione Mario Oliverio- per il recepimento nel maxiemendamento del governo della proposta che consente agli Lsu-Lpu calabresi di poter continuare il loro rapporto di lavoro alle dipendenze dei comuni per garantire servizi essenziali alle comunità”. I lavoratori annunciano, però, di voler proseguire i blocchi a Villa San Giovanni e sull’A3 all’altezza di Cosenza.