Grecia, il Parlamento approva il primo pacchetto di misure. Ed in piazza gli anarchici insorgono [FOTO]

Venticinque arresti sono scattati, nella serata di ieri, ad Atene. La polizia ha fermato i militanti del movimento Antarsya, rei di aver creato disordini con bombe molotov. Frattanto l’Aula ha approvato le misure richieste alla Grecia dai creditori: a questo punto la palla torna all’Eurogruppo

Alexis Tsipras - foto LaPresse

Alexis Tsipras – foto LaPresse

Con 229 voti favorevoli e 64 voti contrari, il Parlamento greco ha approvato il disegno di legge presentato dal primo ministro, Alexis Tsipras, concernente le riforme richieste dai creditori internazionali. Un passo importante verso la normalizzazione dei rapporti fra l’Esecutivo ellenico ed i partner comunitari, un atto che segna un cambio di rotta rispetto alle tensioni vissute nelle ultime settimane.

Varoufakis in Parlamento - foto LaPresse

Varoufakis in Parlamento – foto LaPresse

Sino a ieri, come vi abbiamo raccontato su queste colonne, il timore ad Atene era che Syriza non reggesse l’onda d’urto della contestazione. La prova parlamentare ha, almeno in parte, confermato i nefasti presagi: il partito del premier si è spaccato in due e 38 deputati hanno sposato la causa del no. Fra questi si segnala la presenza sia dell’ex ministro Varoufakis, sia della presidente della Camera, che nella mattinata di mercoledì aveva invitato i colleghi a boicottare l’atto.

Il premier, giunto in Aula per riferire la posizione dell’Esecutivo, ha fatto autocritica senza cospargersi il capo di genere. Intervenendo di fronte ai rappresentanti della nazione, il primo ministro ha spiegato di essersi trovato innanzi a un bivio, costretto a scegliere “tra un accordo che non condividevo, un default disordinato, o la scelta di Schaüble di un’uscita dall’euro“. Nessuna difesa ad oltranza dell’intesa, dunque, ritenuta un medicinale dal sapore pessimo e tuttavia indispensabile per non acuire i sintomi della malattia.

Nel frattempo, sulla scorta delle proteste organizzate dal pubblico impiego, piazza Syntagma è stata tenuta in ostaggio da una banda di violenti e facinorosi. Anarchici e militanti del movimento Antarsya, armati di molotov e delle peggiori intenzioni, si sono scontrati con le forze dell’ordine in tenuta anti-somossa. Queste hanno eseguito circa 25 arresti, riportando l’ordine nella capitale.

Sul fronte finanziario la palla torna adesso all’Eurogruppo, convocato per stamane in conference call. I paesi creditori dovranno discutere le modalità del prestito ponte da 7 miliardi, un finanziamento che per Atene diventa più che mai indispensabile.

Scontri violenti stanotte fuori dal parlamento ad Atene - Foto LaPresse
Scontri violenti stanotte fuori dal parlamento ad Atene - Foto LaPresse
Scontri violenti stanotte fuori dal parlamento ad Atene - Foto LaPresse
Scontri violenti stanotte fuori dal parlamento ad Atene - Foto LaPresse