A Gerace (Rc) la 16° edizione de “il borgo incantato”

Dal 24 al 28 luglio spettacoli in piazza e nei vicoli a Gerace con le tradizionali degustazioni gastronomiche

LOCANDINA BORGO INCANTATO 2015A Gerace è iniziato il conto alla rovescia. Ancora 48 ore di attesa e venerdì sera, 24 luglio, sarà dato il via alla 16^ edizione de “Il Borgo Incantato 2015”, Rassegna Internazionale di Artisti di Strada, organizzata dal Comune in collaborazione con Luigi Russo, Direttore Artistico della nota kermesse. Secondo una consuetudine ormai consolidatasi da alcuni anni, la rassegna si terrà nei giorni 24, 25, 26, 27, 28 luglio, con inizio alle ore 20,30. A caratterizzare l’aspetto internazionale della manifestazione saranno le presenze di artisti provenienti non solo da varie regioni italiane, ma anche da Argentina, Spagna, Portogallo, Danimarca, Svizzera, Messico, Brasile, Guatemala. Un programma per tutti i gusti: dalla statua vivente al circo-teatro acrobatico; dai concerti con strumenti musicali ricavati da materiale di riciclo, alla marching band. Ed ancora, dall’equilibrismo alla giocoleria, dal teatro di figura alla danza col fuoco, fino all’illusionismo-magia, al poeta performer, al one man band. Gli artisti si esibiranno nelle storiche piazze e nei caratteristici angoli geracesi che ogni anno fanno da magica scenografia ad una tra le più attese manifestazioni estive della Calabria. Le autorità amministrative geracesi, insieme col personale dipendente competente, in queste ore stanno provvedendo agli ultimi adempimenti di natura organizzativa compresa la regolamentazione del traffico e dell’accesso al Centro Storico di Gerace. Anche quest’anno “Il Borgo Incantato 2015” per migliaia di persone provenienti da tutta la Calabria, e anche da fuori regione, costituirà una piacevole occasione per vivere non solo serate di allegria, ma anche per ammirare le bellezze paesaggistico-ambientali e culturali della nota Città d’Arte recentemente classificatasi nella top ten de “Il Borgo dei Borghi” e destinataria anche dell’ambito riconoscimento della “Bandiera Arancione” assegnata dal Touring Club Italiano. I visitatori avranno, come accade ormai dal primo anno, la possibilità di degustare le prelibatezze distribuite presso ben 18 punti di ristoro ubicati lungo le vie principali ed i vicoli della Città. Non mancherà qualche sorpresa gastronomica che, all’insegna dell’internazionalità della manifestazione, vuol essere un omaggio alle tradizioni di altre culture. Non a caso, infatti, il “Borgo Incantato” si tiene in una città, Gerace appunto, crocevia di antiche civiltà e luogo di dialogo interculturale. “Le dominazioni straniere che si riflettono negli stili diversi dei meravigliosi palazzi della Città hanno lasciato una complessa identità artistica, in cui vibra l’energia di una terra fiera, forte e generosa” commenta il Direttore artistico, Luigi Russo, il quale aggiunge che “Il Borgo incantato  vuole rispecchiare quest’identità, questa duplice essenza: la tradizione locale e le culture straniere, ecco allora che per 5 sere, dal 24 al 28 luglio, Gerace diventa il punto d’incontro di culture, arti e suggestioni da tutto il mondo, ma anche una meravigliosa cornice in cui riscoprire il gusto (nel vero senso della parola) della tradizione”. Sulla stessa lunghezza d’onda il sindaco, Giuseppe Varacalli, il quale, consapevole della responsabilità e dell’impegno che ricadono sugli organizzatori di una manifestazione tanto attesa che si svolge in una città classificatasi ai primi posti de “Il Borgo dei Borghi” e giudicata meritevole della “Bandiera Arancione”, si dice convinto che “Anche quest’anno, come avvenuto per le precedenti edizioni, la professionalità e lo zelo del personale comunale, delle Forze dell’Ordine, delle Associazioni di volontariato e – soprattutto l’ospitalità, la cordialità, dei cittadini geracesi e l’amore che essi nutrono per la propria terra – costituiranno i punti di forza per la migliore riuscita della manifestazione”. Il primo cittadino geracese nel confermare che, per l’Edizione 2015 del Borgo Incantato, non vi è stato ancora alcun contributo finanziario da parte degli Enti sovracomunali, si dice comunque convinto e fiducioso che questi ultimi sapranno apprezzare e valutare la qualità della manifestazione che, pur tra tanti sacrifici, costituisce per tutta la Calabria uno dei maggiori momenti di richiamo della nostra estate.