Estate reggina ed Expo: l’agroalimentare vuole la sua vetrina

Confagricoltura: “Reggio Calabria è Città Metropolitana, e stando agli ultimi sondaggi, anche il Capoluogo Provinciale della Calabria più attrattivo

foto LaPresse

foto LaPresse

“Reggio Calabria è Città Metropolitana, e stando agli ultimi sondaggi, anche il Capoluogo Provinciale della Calabria più attrattivo. Queste sono basi importanti sulle quali lavorare, per chi come NOI, rappresenta il Settore Primario, ed è protagonista attivo del settore Economico/produttivo e Ambientale/Sociale Cittadino e dell’intera provincia reggina. Senza intrattenersi in inutili ed infruttuose polemiche, abbiamo rilevato, in questi giorni una nota stampa di una Organizzazione di Rappresentanza che evidenziava lo stato dei fatti del Programma sull’Estate Reggina? Noi crediamo che sia fondamentale dare importanza alle produzioni locali ed alle Aziende Agricole e della filiera Agroalimentare del Territorio” affermano in una nota Antonino Lupini, Giuseppe Barbaro, Giandomenico Musco di Confagricoltura di Reggio. “E’ un punto d’orgoglio in quanto esprimono quanto di meglio, in un periodo così economicamente difficile, il nostro territorio riesca a produrre. A noi interessano i risultati e pensiamo che sia una priorità mettere in Vetrina i frutti della nostra terra. Ricordiamo – proseguono- che il binomio “FOOD – FUN” (Vacanze e cibo) è imprescindibile per il rilancio del territorio, il turista porta con se, come ricordo indelebile della vacanza, i SAPORI che solo un’offerta enogastronomica di prestigio può lasciare. Sarebbe apprezzabile ed auspicabile, in questo senso, che i vari ristoratori e somministratori di cibo predisponessero un menù turistico a base di prodotti tipici locali a prezzo concorrenziale ed economicamente conveniente. Tanto si è lavorato – aggiungono- per avere il Bergamotto, frutto reggino per eccellenza, in rappresentanza della Calabria all’EXPO 2015 la pianta simbolo dell’intera nostra regione. Il non aver programmato e coordinato insieme agli altri ENTI (Museo in primis) un’ importante Presenza, almeno all’interno del Padiglione Italia, per REGGIO CALABRIA è stato un grave errore che non possiamo non rilevare. Occorre, “sfruttare” al massimo questi eventi per rilanciare Reggio Calabria e per valorizzare le Sue ECCELLENZE, capitalizzando al massimo ogni risorsa ed ogni avvenimento! Non si può lasciarsi sfuggire una OCCASIONE così ghiotta! Certi che nel futuro non mancheranno momenti di confronto sulle direttrici programmatiche per il rilancio e la salvaguardia del territorio con l’Ente che amministra la città di Reggio Calabria – concludono-  restiamo sin da subito a disposizione per dare il nostro contributo positivo e fattivo per il bene del territorio”.