Eccellenza calabrese, Bocale e Locri verso il ripescaggio. Reggio Mediterranea la rivelazione?

Eccellenza Calabrese, il punto a tre giorni dalla presentazione delle domande di iscrizione

calcio-scommesse-scandalo-1-300x201Che tipo di campionato sarà? Ma soprattutto ci saranno squadre ripescate? Queste sono le domande frequenti che la maggior parte degli addetti ai lavori e non solo si fanno in riferimento al massimo campionato regionale calabrese i cui i termini di iscrizioni scadranno il prossimo 13 Luglio. Il Bocale retrocesso attraverso la lotteria dei play out spera di essere ripescato in Eccellenza così come il Locri che pare abbia avanzato domanda di ripescaggio. In lizza invece per la serie D ci potrebbero essere l’Isola Cappo Rizzuto e lo Scalea. Al momento non si registrano grossi movimenti in entrata da parte delle varie squadre anche perché si aspetta di conoscere la composizione dei campionati. Per quello che riguarda le matricole da evidenziare che la Reggio Mediterranea con la conferma di Crupi in panchina e l’allargamento dell’assetto societario si pone come una delle squadre rivelazioni del campionato. A capo dello staff tecnico i co-presidenti Clorio Leo hanno scelto Zindato come DS, vecchia figura del cacio calabrese. Il primo colpo che il neo DS potrebbe piazzare sarebbe quello di Sinicropi centrale difensivo ex palmese e Lamezia. Dall’Hintereggio arriverebbero dei giovani interessanti già con qualche presenza in serie D. L’Isola Capo Rizzuto riparte con Leone in panchina così come lo Scalea con Carnevale premiato dai colleghi del portale Stadio Radio come il migliore allenatore della categoria. L’altra matricola Roggiano riparte con il riconfermato Perrelli in panchina con l’obiettivo di disputare un campionato tranquillo. In questo campionato potrebbe non esserci il Sambiase in evidente difficoltà economica dopo che la Società è stata ceduta all’amministrazione comunale.

Nino Neri