Dopo il referendum Messina si riscopre provincia della Magna Grecia

Dalla bandiera di Ficarra al “tifo” di Ialacqua

11698644_1576659225888013_2976391534122215933_nAnche Messina ha insospettabilmente partecipato alla festa del “No” greco sventolato in faccia ai creditori internazionali. Nel Comune di Ficarra, l’Amministrazione ha deciso di porre la bandiera ellenica a fianco del tricolore e del vessillo europeo, quale segno di solidarietà – condiviso dal Consiglio – con la popolazione sottoposta ai diktat dell’austerity. Sul versante di Palazzo Zanca, la sede della Comunità ellenica locale ha visto sfilare – fra gli altri – l’assessore Daniele Ialacqua. Un’adesione politica nota da tempo, stante la campagna elettorale condotta da Accorinti in favore della Lista Tsipras. Curioso, però, come s’inneggi al referendum greco laddove dalle parti di Piazza Unione Europea la linea politica di Signorino sia stata praticamente l’opposto. Ma questa, si sa, è tutta un’altra storia.

[Foto tratta dai social-network]