Crotone: individuati gli scafisti dello sbarco avvenuto ieri, due arresti

Il gruppo di migranti era stato intercettato, alle prime ore della mattinata, a bordo di un veliero della lunghezza di circa 30 metri, battente bandiera statunitense, a largo della foce del fiume Neto

manetteLa squadra mobile e la sezione operativa navale della Guardia di Finanza di Crotone hanno individuato e arrestato due persone ritenute scafisti dello sbarco avvenuto ieri. Sono entrambi siriani Mohammad Alkenani (26 anni) e Ammar Mahmud Rafahi (34), devono rispondere del reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Il gruppo di migranti era stato intercettato, alle prime ore della mattinata, a bordo di un veliero della lunghezza di circa 30 metri, battente bandiera statunitense, a largo della foce del fiume Neto. L’attività di ascolto dei migranti, proseguita ininterrottamente per tutta la mattinata, ha consentito agli investigatori di individuare, a fatica, tra i migranti, coloro i quali si sono resi disponibili ad offrire la propria collaborazione dimostratasi determinante per l’identificazione dei due scafisti. Molti migranti infatti non hanno inteso offrire alcuna forma di cooperazione, sottolineano gli investigatori, per timore di ritorsioni ad opera di altri complici dell’organizzazione criminale che ha gestito il viaggio illegale verso l’Italia. Dall’ascolto dei migranti si è appreso che, dopo un’attesa più o meno lunga, erano partiti dalle coste Turche il 9 luglio scorso a bordo di un veliero bialbero.