Cosenza è una delle province con più alta incidenza di sfratti

relocate homeCosenza, insieme a Monza-Brianza, Avellino e Prato, e’ una delle province con una piu’ elevata incidenza degli sfratti rispetto al numero di famiglie che vivono in affitto. E’ quanto emerge da un’analisi di “Solo Affitti”. Viceversa la situazione sfratti risulta piu’ tranquilla a Catanzaro, dove risulta un numero maggiore di affitti con una bassa incidenza di sfratti. “Incrociando i dati Istat sulle famiglie in affitto e quelli del Ministero dell’Interno sul numero assoluto degli sfratti – afferma Isabella Tulipano, responsabile comunicazione di Solo Affitti – ci siamo resi conto che in alcune realta’ la concentrazione di sfratti nel 2014 e’ stata nettamente piu’ pesante rispetto alla concentrazione di affittuari, talvolta anche in province che non ci saremmo aspettati”. Sono state paragonate le posizioni di ciascuna provincia tra la graduatoria inerente l’incidenza degli sfratti e quella relativa al tasso di famiglie in affitto. Nell’analisi condotta, l’Italia e’ stata equamente ripartita in tre categorie di province: alcune ad elevata intensita’ di rischio sfratto, altre a bassa rischiosita’ e altre ancora in cui si registra una sostanziale coerenza fra quota di famiglie in affitto e incidenza degli di sfratti. “I dati del Ministero dell’Interno – ha aggiunto Isabella Tulipano – sono incompleti per citta’ importanti come Napoli, Palermo e Catania. La posizione di non particolare rilievo di queste province nella graduatoria stilata e’, con buona probabilita’, piu’ riconducibile all’incompletezza dei dati ufficiali che ad una reale estraneita’ di questi territori rispetto alla preoccupante emergenza sfratti”