Cosenza, Condipodero: “Marulla è stato un’atleta esemplare”

Il presidente del Coni Calabria esprime “sgomento e tristezza per la morte della bandiera del Cosenza Calcio Gigi Marulla”

marulla (2)“Sgomento e tristezza sono i sentimenti prevalenti in questo momento nello sport calabrese che ha dovuto incassare la terribile notizia della scomparsa di Gigi Marulla. Si tratta di una perdita enorme che segna nel profondo appassionati e sportivi di questa regione che in tutti questi anni avevano stabilito con la bandiera del Cosenza Calcio, un rapporto speciale in grado anche di superare ogni rivalità sportiva”. Con queste parole il presidente del Coni Calabria, Maurizio Condipodero, ricorda l’ex attaccante calabrese scomparso ieri improvvisamente in seguito ad un malore. “Marulla – prosegue Condipodero – incarnava la figura di sportivo esemplare, in grado di esprimere in campo e fuori quei valori più autentici di lealtà, correttezza e rigore professionale che oggi, troppo spesso, a fatica si riescono a riscontrare nel mondo dello sport. Sono certo – conclude il presidente del Coni Calabria – che l’eredità umana e sportiva del grande calciatore calabrese costituirà un sentiero luminoso per i tanti giovani che intendono fare dello sport una parte integrante della propria vita. Il Comitato olimpico calabrese in tutte le sue componenti, rinnova le sue più sentite condoglianze alla famiglia Marulla, stringendosi intorno al suo dolore insieme a tutta la comunità cosentina”.