Compie attentato dinamitardo nel cosentino e resta ferito da deflagrazione

Ordigno-bellicoHa fatto esplodere un ordigno davanti una villa in costruzione ma e’ stato travolto dalla deflagrazione ed ora e’ in prognosi riservata. E’ accaduto a Rende, nel cosentino, dove i carabinieri hanno arrestato il protagonista della vicenda, Pietro De Rose, di 29 anni, ed il suo complice, Francesco Citro, 46 anni. Sul luogo dell’esplosione sono intervenuti i carabinieri i quali hanno trovato tracce di sangue e dagli accertamenti successivi sono riusciti a identificare i due arrestati.