Catanzaro: riemerso edificio di età Brettia

Gli scavi archeologici a “Gianmartino” di Tiriolo, voluti dal Comune, hanno riportato alla luce i resti in buono stato di conservazione di un edificio di età brettia. Gli scavi hanno documentato le diverse fasi di costruzione, rifacimento e riuso dell’edificio prima che venisse distrutto da un incendio

ArcheologiaGli scavi archeologici a “Gianmartino” di Tiriolo, voluti dal Comune, hanno riportato alla luce i resti in buono stato di conservazione di un edificio di età brettia. Gli scavi hanno documentato le diverse fasi di costruzione, rifacimento e riuso dell’edificio prima che venisse distrutto da un incendio. Decorato con intonaci e mosaici, il reperto rappresenta un pregevole unicum tra gli insediamenti di età brettia finora documentati nell’entroterra catanzarese.