Catania: confiscati beni per 500mila euro a elemento di spicco del clan Nardo

Assenza in capo al Navantieri, legato al clan Nardo, di risorse lecite idonee a giustificare gli investimenti effettuati nel corso degli anni

dia-3La DIA di Catania ha eseguito, in territorio di Vizzini (CT), Francofonte (SR) e Teglio (SO), su decreto emesso dal Tribunale di Siracusa, Sezione Penale, la confisca di beni immobili riconducibili a NAVANTERI Salvatore, ritenuto elemento di spicco del clan mafioso “Nardo”. Si tratta di beni immobili del valore complessivo di circa 500.000,00 Euro.
La proposta di sequestro era stata inoltrata dal Direttore della D.I.A., su indagini ed accertamenti patrimoniali svolti dal Centro Operativo di Catania, che accertava l’assenza in capo al NAVANTERI di risorse lecite idonee a giustificare gli investimenti effettuati nel corso degli anni.