Capo d’Orlando, “sulle tracce del Mito”: la mostra di Salvatore Caputo

Il percorso artistico di Caputo andrà in scena nel messinese, grazie alla Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella

SCaputo_locandina_sulle tracce del mitoSabato 8 agosto, alle ore 18.30 presso la Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella di Capo d’Orlando, verrà inaugurata la mostra “Sulle tracce del Mito. La Sicilia nel percorso artistico di Salvatore Caputo”.

La mostra è promossa dalla Fondazione Prof. Aurelio Rigoli – CIE di Palermo e dalla medesima fondazione. La Sicilia di Salvatore Caputo ha diverse anime: c’è quella delle coste tirreniche ricche di reperti greci, il cui orizzonte è costellato di isole; quella, aspra e assolata, dell’area che fu punica; ci sono le palme e, a volte, i ruderi di un tempo diverso, pietre inermi rese vive da rampicanti che, avvolgendole, a un tempo le nascondono e svelano; ci sono i boschi, notturni e silenziosi, che ricordano la fitta vegetazione dei Nebrodi. Eppure il paesaggio isolano quale dato meramente “geografico” è solo uno degli elementi del lavoro di questo artista. Nelle rarefatte atmosfere delle opere di Caputo, infatti, la Sicilia c’è, eppure non c’è. Ed è appunto questo costante gioco di specchi e di rimandi – amplificato dal continuo dialogo fra le “nature dipinte” e quelle reali offerte dal giardino e dai panorami di Villa Piccolo – il tema dominante della mostra che, attraverso una ventina di lavori recenti, indaga la paziente e sfaccettata rilettura dei paesaggi isolani e del Mito classico operata da Caputo.

L’ingresso è libero e la mostra resterà aperta fino al 31 agosto 2015.