“Suli e mari”: il grande ritorno discografico dei Kalavria

manifesto KALAVRIA DISCOSole caldo che illumina e proietta le ombre…mare che cambia i colori e muove le onde verso la riva…Verso di noi ,che siamo sempre più Suli e Mari.”  Un ritorno alle atmosfere mediterranee,con il doppio senso delle parole Sole e Mare,Suli e Mari, dicotomia tra elementi naturali e dialetto reggino dal significato di soli e amareggiati. I Kalavrìa tornano prepotentemente alla ribalta,con un lavoro discografico che ripropone  Nino Stellittano,valido paroliere, fondatore storico del gruppo,che nel corso degli anni ha cambiato il look e gli stili musicali,insieme  all’amico musicista degli esordi : il chitarrista Memè Zumbo.  “Suli e Mari” è un progetto discografico che si basa anche sulla riproposizione della canzone “Reggio Calabria”  scritta da Domenico Modugno nel 1964,Questa canzone,già presente nel primo album “Vinni Mi Kantu”,viene riletta con nuovi stilemi musicali con l’arrangiamento di Pat Legato già arrangiatore dei Simple Minds.Il disco si apre con “Suli e Mari”,dai ritmi che miscelano dub ed anime latine e mediorientali,proseguendo con “Reggio Calabria” che è di facile presa e di sicuro impatto radiofonico,proseguendo poi con l’ ossessivo loop elettronico di “Chiara e Filomena”  cantata in italiano da Nino Stellittano.”Luna lunedda”,è l’esaltazione della semplicità acustica,con l’arrangiamento di Memè Zumbo e rappresenta uno dei  migliori momenti del disco che si interseca tra cori e voce femminile di Alessia Genua  e voci maschili di Nino Stellittano e Rosario Canale,fino a concludersi con un lento tappeto di percussioni e ritmi che ricordano le villanelle napoletane.”Ngelica” ha  linee danzanti e più contaminate di world music  che in “Kustureri” divengono più presenti,nelle morbide armonie,per ritornare con “Titta Tatta”  alla dimensione ,ironica e giocosa nel testo e molto partecipativa dal punto di vista musicale.”Mina cu la cruci” è un felice connubio tra la validità delle parole  che richiamano l’orgoglio meridionale ed invita alla rivoluzione pacifica del cambiamento ,con la musica semplice e diretta con la chitarra flamenca di Alessandro Calcaramo e la voce di Nino Stellittano che è alternata a quella di Rosario Canale ,con i vocalizzi femminili che caratterizzano il finale del brano.”Tri culonni”  è la tipica ballata arcana,con organetto,pipita e tamburello,che sembra uscire da un vecchio cassetto ed acquista il ritmo con il suono della batteria del basso.”Suli e Luna” è l’essenza dei suoni che rasentano la melodia pop ,con un intenso finale che richiama ritmi natalizi e la conclusione parlata in coro.”Nta la punta du stivali” chiude l’album ed è,forse la canzone più bella, un acquarello di colori che con la chitarra e la voce riesce a colpire nel segno,diventando quasi come un manifesto ricomponendo nel duo Nino Stellittano alla voce e  Memè Zumbo alla chitarra la lunga storia dei Kalavria. “Suli e Mari” è un disco facilmente fruibile,un girotondo immaginario nel mondo e nell’anima del sud,con i testi di Nino Stellittano e gli arrangiamenti di Pat Legato,Memè Zumbo e Rosario Canale,special guest  Francesco Isola alla batteria e voci femminili di Alessia Genua e Rossana Fusto e voce narrante di Gaetano Tramontana. Tra i musicisti  che hanno partecipato alla registrazione del disco e componenti dei Kalavria la lista è formata dal maestro Alessandro Calcaramo alle chitarre e bouzuki, Rosario Canale alle tastiere,fisarmonica e programmazioni,Marco Morabito alla batteria ,Angela Crucitti  e Antonio Moscato  al basso,chitarre acustiche e elettriche Fabio Bellino,Lira e Pipita Francesco Stillittano,Organetto e Zumpana Giuseppe Barillà,Percussioni Giovanni Iapichino ,Nino Stellittano voce e chitarra battente e Memè Zumbo chitarre acustiche e bouzuki.Estratto dal disco, il video della canzone “Reggio Calabria” sta spopolando su You Tube ,con molte condivisioni sui social network. ”Suli e Mari” è disponibile su tutte le piattaforme digitali  e nei migliori negozi di dischi. Il disco uscito per le edizioni musicali “Miseria e Nobiltà”  è disponibile.