La Sicilia è al terzo posto tra le regioni appassionate di due ruote

motoGli amanti delle due ruote continuano a crescere in Italia e in Sicilia non si sta certo a guardare. Secondo la ricerca “Stetoscopio – Il sentire degli assicurati italiani”, promossa dalla compagnia assicurativa online Quixa e condotta da Mps Marketing problem solving, nel 2014 la Sicilia si piazza al terzo posto della classifica tra le regioni con la maggiore percentuale di due ruote rispetto al parco dei mezzi in circolazione, preceduta da Liguria e Toscana. I motocicli rappresentano oltre il 15% dei veicoli siciliani (elaborazione su dati Aci), con un picco nella provincia di Palermo dove sfiorano il 18%, contro una media nazionale di circa il 13%. Palermo si classifica come la decima provincia d’Italia e la prima nell’Isola, dove anche Messina, Siracusa e Catania mostrano una percentuale sopra la media: rispettivamente con il 16,2%, il 16% e il 15,8%. Rimangono sotto, invece, Ragusa (12,7%), Agrigento (12,4%), Trapani (12%), Caltanissetta (10,7%) ed Enna (9,9%). La maggiore diffusione di veicoli a due ruote nelle città siciliane si traduce però anche in un alto coinvolgimento di questi mezzi in incidenti stradali. La percentuale di motocicli e ciclomotori oggetto di sinistro a Palermo è del 30% (elaborazione da dati Aci-Istat 2014) del totale dei veicoli coinvolti in incidenti sul territorio comunale e le percentuali sono elevate anche a Messina (29,6%) e Catania (27,8%). La scelta dell’utilizzo delle due ruote è dettata, nella maggior parte dei casi, dalla possibilità di evitare il traffico, la maggiore facilità nel trovare parcheggio e il minor consumo di carburante. Ma nel profilo dei centauri bisogna distinguere fra chi utilizza il ciclomotore (fino a 50 cc e 45 km/h di velocità massima) e chi possiede un motociclo (superiore a 50 cc e 45 km/h). Gli amanti dei ciclomotori dalle cilindrate più basse utilizzano le due ruote soprattutto d’estate, per muoversi in città e per velocizzare i tempi. I veri centauri però sono quelli che possiedono i motocicli più potenti: per loro la moto è una passione, la usano tutto l’anno, per necessità e per divertimento, sia per muoversi in città che fuori porta.