Sicilia, anche Croce fra gli indagati per la Tirreno Power

Da Savona i rumor sul coinvolgimento dell’assessore regionale nell’inchiesta

maurizio croceCi sono voluti tre anni d’indagini, ma alla fine la Procura di Savona ha chiuso l’inchiesta sulla centrale elettrica di Vado Ligure. Nel lungo elenco composto da 86 indagati figura anche l’assessore regionale Maurizio Croce, probabilmente accusato d’abuso d’ufficio. Il messinese dette il via libera ai lavori delle due centrali di carbone e per tale ragione figurerebbe d’ufficio nel registro. I reati ipotizzati complessivamente dalle autorità inquirenti a carico degli altri indagati spaziano dal disastro ambientale all’omicidio plurimo colposo.