Rimborsopoli Calabria, Pasquale Tripodi si autosospende dall’incarico

Pasquale Tripodi si autosospende dall’incarico

tripodi_pasqualeIl segretario regionale calabrese del Centro democratico, Pasquale Tripodi, si e’ autosospeso dall’incarico dopo l’inchiesta “Erga Omnes” che ha svelato i retroscena dell’utilizzo dei rimborsi spesa da parte dei consiglieri regionali calabresi. Tripodi risulta indagato nella qualita’ di consigliere regionale nella precedente legislatura. La decisione e’ stata annunciata con una nota al termine di una riunione dell’esecutivo regionale del partito che ha espresso “l’auspicio che Tripodi possa dimostrare la propria estraneita’ ai fatti contestati”. Su disposizione del segretario nazionale Bruno Tabacci, il partito in Calabria e’ stato affidato alla guida dei due vice segretari Pietro Funaro e Antonio Ferrazzo, i quali hanno “confermano piena fiducia nella magistratura, nella certezza che Pasquale Tripodi chiarira’ in tempi brevi la propria vicenda giudiziaria”. L’esecutivo regionale del Centro democratico, che alle elezioni ha sostenuto il presidente Mario Oliverio, ha chiesto al governatore “un tavolo di confronto tra i partiti alleati che sostengono tale governo regionale al fine di attuare i punti programmatici, a suo tempo concordati, e dare nuovo slancio all’azione politica regionale per uscire dall’isolamento politico-istituzionale nel quale la nostra Regione e’ relegata da tempo”.