Reggio: due uomini arrestati per furto

Nell’ambito dell’attività di controllo del territorio, il personale dell’Ufficio Prevenzione Generale Soccorso Pubblico di Reggio, sta svolgendo un’attività di monitoraggio e prevenzione generale nelle zone adiacenti alle piazze centrali cittadine, con particolare attenzione alla locale piazza Camagna e Villa Comunale

ladriNell’ambito dell’attività di controllo del territorio, il personale dell’Ufficio Prevenzione Generale Soccorso Pubblico, sta svolgendo un’attività di monitoraggio e prevenzione generale nelle zone adiacenti alle piazze centrali cittadine, con particolare attenzione alla locale piazza Camagna e Villa Comunale. Inoltre, durante l’attività generale di controllo del territorio, nelle ore pomeridiane del 10 giugno u.s., gli agenti delle volanti hanno tratto in arresto in flagranza di reato un cittadino georgiano, sorpreso all’interno di un esercizio commerciale in pieno centro cittadino mentre era dedito a rimuovere le barre dei codici antitaccheggio di confezioni di gioielli Swarovski. Vistosi scoperto, il malfattore ha opposto energica resistenza contro gli agenti, pertanto, è stato tratto in arresto per i reati di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale, nonché denunciato per la violazione della legislazione in materia di immigrazione, attesa la sua posizione irregolare sul territorio. Attualmente il georgiano è detenuto presso il carcere di Arghillà. Infine, quale attività di repressione dei reati, si segnala l’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Reggio Calabria, notificata nel carcere di Arghillà da personale dell’U.P.G.S.P. a B.A. cl’ 88 (già detenuto), poiché il 3 dicembre 2014 si era reso responsabile, unitamente ad un complice, del furto di una borsa posta sul sedile di un’autovettura in sosta, mentre la vittima del reato era intenta a parlare al cellulare.
Grazie anche al contributo della persona offesa, si è riusciti ad identificare l’autore del furto mediante ulteriori approfondimenti investigativi.