Reggio, la sorella di Burrone su facebook: “in questa città ci sono troppe merde che camminano”

Continua la polemica sul consigliere comunale Filippo Burrone: pesantissime le parole della sorella su facebook

11150746_513186912166773_2895924677559746866_nNel giorno in cui il consigliere comunale del centro/sinistra chiede scusa alla città, non possono che far rumore le parole pubblicate su facebook dalla sorella Mery Burrone. Le riportiamo testualmente.

… il finto buonismo e perbenismo sono cose che non ho mai sopportato… persone che reputi amici..che credi ti rispettino davvero invece non sono altro che delle facce lavate… persone che magari vanno in chiesa dalla mattina alla sera e poi criticano e pugnalano alle spalle..non è così che si fa..e bhe a tutti voi dico..pensate che la mer** lanciata adesso in faccia alle persone vi tornerà tutta indietro..e se non è così ve lo auguro con tutto il cuore… perchè non si deve e non si può essere così cattivi… purtroppo l’invidia è la più brutta delle malattie.. ti logora..e ti uccide dentro..

Nelle risposte, poi, a chi la invitava a “fregarsene” con un dialettale “FUTTATINDI” tipico del linguaggio gergale dei social network, Mery Burrone rispondeva in modo ancor più duro: “Pietro potrei anche, è che forse purtroppo in questa città ci sono troppe merde che camminano .. e che mi auguro presto di poter calpestare…“.