Reggio, si ritrovano 30 anni dopo la maturità: la storica rimpatriata di una classe del Ferraris

Foto di gruppo ex studenti FerrarisUn tuffo nel passato, nei ricordi degli anni più spensierati della giovinezza tra aneddoti, interrogazioni, esami, gite, professori. Lo hanno fatto a trent’anni dal diploma, gli ex alunni della 5 D dell’Istituto Tecnico “Galileo Ferraris” di Reggio Calabria, insieme ai loro docenti dell’anno scolastico 1984-1985.  Si sono ritrovati, presso lo stesso ristorante dove, nell’estate del 1985 era stato festeggiato il conseguimento del diploma di Ragioneria. L’incontro è stato l’occasione più bella per rivivere i ricordi di quegli anni, i sogni e le aspirazioni della gioventù. La rimpatriata, è stata intitolata “30 anni insieme” perché dal 1985, alcuni degli studenti, pur avendo intrapreso percorsi di vita e strade professionali diverse, sono rimasti sempre in contatto ritrovandosi costantemente prima delle festività pasquali e natalizie. Gli studenti della V D hanno riabbracciato alcuni dei professori della loro formazione culturale e dei costanti insegnamenti di vita, con i quali si era instaurato un ottimo rapporto proseguito nel tempo. Quei ragazzi diplomati ragionieri sono diventati negli anni professionisti, imprenditori e impiegati. A parte pochi assenti giustificati all’appello erano presenti: Saverio Rosace, Franco Meduri, Mery Fotia, Maria Marcianò, Concetto Laganà, Caterina Pedà, Consolato Malara, Enzo Mangano, Franco Romeo, Domenico Condello, Maria Serafino, Domenico Sciumè e Maria Giuffrè. Hanno partecipato all’incontro l’insegnante d’italiano Rosaria Cangeri, il professore Renato Vitetta, insegnante di ragioneria e la docente di tecnica bancaria Giovanna Squillace.