Reggio: sequestri e controlli nella locride [DETTAGLI]

Operazioni dei carabinieri nella locride: perquisizioni, controlli e sequestri in varie cittadine

LaPresse

LaPresse

Nella giornata di ieri operazioni dei carabinieri del gruppo Locri:

-     a Bivongi , i Carabinieri hanno rinvenuto 15 piante di canapa indiana, di altezza variabile dai 15 ai 100 cm – di cui  una posta sotto sequestro, repertata e custodita per le successive analisi di laboratorio e le rimanenti distrutte in loco – messe in vasi e occultate nella parte posteriore di una fatiscente struttura adibita frantoio, in disuso dal 2009, ubicata in terreno abbandonato e privo di recinzione il cui reale proprietario è in corso d’individuazione;

-     a Mammola, i Carabinieri della Compagnia di Roccella Jonica hanno sottoposto a controllo 20 alloggi popolari – identificandovi all’interno 51 occupanti “a vario titolo” – rassegnandone i relativi esiti in ordine alla situazione alloggiativa dell’edilizia residenziale pubblica di quel comune all’Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale Pubblica (ATERP) di Reggio Calabria, constatando nella circostanza che 19 di essi erano legittimamente occupati, mentre uno risulta al momento non occupato (sono in corso accertamenti per verificarne la legittima assegnazione). Nonostante l’attenta verifica effettuata unitamente ai tecnici verificatori dell’ENEL e del locale Comune, a differenza di altre attività di controllo poste in essere in altre località della Locride, non è stato riscontrato alcun furto di energia, sia elettrica, sia idrica;

-     a Riace, i Carabinieri hanno deferito in stato di libertà un 20enne del luogo, poiché sorpreso in quella Contrada Catenacci alla guida di un ciclomotore senza il prescritto documento in quanto mai conseguito;Carabinieri

-     a Stignano, i militari della locale Stazione Carabinieri hanno denunciato un 46enne del posto, poiché durante un controllo alla circolazione stradale è stato sorpreso alla guida di un’autovettura senza aver mai conseguito la patente di guida;

-     i Carabinieri della Stazione di Gioiosa Jonica, hanno deferito in stato di libertà;

  1. .       a Gioiosa Jonica, i Carabinieri hanno deferito in s.l. una badante del luogo, poiché, a seguito di controllo esperito congiuntamente a personale specializzato dell’Enel, è stata accertata presso l’abitazione di residenza la realizzazione di un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica mediante apposito by-pass, costituito da cavo bifilare di 6 mm, sottoposto a sequestro;
  2. .       per guida senza patente, un 23enne di Marina di Gioiosa Jonica poiché, durante un controllo dinamico alla circolazione stradale, è stato sorpreso alla guida del ciclomotore di proprietà del padre senza aver mai conseguito la patente di guida. Il mezzo è stato sottoposto a fermo amministrativo posto che, tra l’altro, era anche sprovvisto di copertura assicurativa;

-     i Carabinieri della Stazione di Locri hanno denunciato un 33enne del luogo, nella cui abitazione è stato rinvenuto un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica mediante un by-pass di cavi, successivamente posti sotto sequestro;

a Careri, i militari della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà un bracciante agricolo, pregiudicato del posto, 24enne, sorpreso alla guida di un ciclomotore, tra l’altro sprovvisto di targa e copertura assicurativa, pur non essendo in possesso del prescritto documento di guida perché mai conseguito. A seguito dell’occorso, il mezzo è stato sequestrato;posto di_blocco_carabinieri_-     ad Africo Nuovo, i Carabinieri della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà per guida senza patente, un pregiudicato 21enne del luogo, sorpreso alla guida di un’autovettura, senza essere in possesso del prescritto titolo autorizzativo poiché mai conseguito;

-     a Brancaleone, i Carabinieri della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà, per guida senza patente, un 26enne del luogo, nullafacente e pregiudicato, sorpreso alla guida di un ciclomotore, privo di targa e copertura assicurativa – nella circostanza sottoposto a sequestro – senza essere in possesso del prescritto titolo autorizzativo, perché revocatogli dalla Prefettura di Reggio Calabria l’11 maggio scorso, a seguito di numerose violazioni di norme del Codice della Strada dallo stesso ripetutamente violate;

-     a Grotteria, i Carabinieri della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà:

  1. .       per guida senza patente, un 17enne del luogo, poiché sorpreso alla guida di un ciclomotore, sprovvisto di targa e copertura assicurativa, intestato al padre, senza aver mai conseguito la patente di guida;
  2. .       un commerciante della zona, proprietario di un’attività produttiva, nel quale è stato accertato che egli aveva realizzato un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica mediante appositi cavi elettrici, sottoposti a sequestro, così asportando totalmente e in maniera illecita la fornitura energetica bypassando il proprio contatore.