Reggio, Scandalo Rimborsopoli: gli strani scambi di denaro tra De Gaetano e l’Az Litografia

Tante le incongruenze nella gestione economica del gruppo guidato da Nino De Gaetano negli anni 2010-2012: l’ex assessore ai trasporti è attualmente agli arresti domiciliari

Nino De GaetanoTra i movimenti “strani” del denaro gestito dall’ex assessore ai trasporti ed ex presidente della commissione antimafia della Regione Calabria, Nino De Gaetano, ora agli arresti domiciliari, ci sono anche alcuni “passaggi” con l‘Az Litografia di Massimo La Camera, azienda che si occupa di stampa e grafica. Tra De Gaetano e La Camera, da quanto si legge dall’informativa che ha portato agli arresti, vi sono delle fatture assolutamente discordanti: come, ad esempio, la circostanza dell’11 Luglio 2011, dove l’Az Litografia riceve un bonifico di 4 mila euro che non risulta riconducibile ad alcun documento fiscale per prestazioni rese a favore del gruppo dell’ex esponente del Pd. Altro caso “strano” l’elargizione di denaro di 24 mila euro a favore dell’azienda di La Camera seppur De Gaetano ne prelevava 16 mila… Tanti sono i casi di passaggio di denaro, (probabilmente) non riconducibili a lavori poi effettuati dall’Az Litografia per il gruppo guidato da De Gaetano.