Reggio: ripartono i lavori per la messa in sicurezza della SP22 Saline-Montebello-Fossato

L’intervento dovrà essere ultimato come da contratto entro 150 giorni, e riguarderà la pavimentazione stradale ed il rifacimento della segnaletica

Strada provincialeA giorni ripartirà l’intervento di messa in sicurezza della SP 22 Saline – Montebello  - Fossato.  La consegna dei lavori è avvenuta nei giorni scorsi da parte dei tecnici del settore Viabilità dell’Amministrazione provinciale  dal cui bilancio  sono stati tratti fondi per rimodernare  questo tratto di viabilità.  Originariamente, a conclusione delle procedure di gara, l’appalto era stato aggiudicato a un’impresa  che poi è stata destinataria di un provvedimento  interdittivo antimafia della Prefettura di  Reggio. Dopo l’iter che ha portato alla risoluzione contrattuale, la Suap  ha disposto l’aggiudicazione definitiva  all’impresa “Gattuso Filippo” in avvalimento con l’impresa  “Torchia Cataldo”.  L’intervento, come da contratto, dovrà  essere ultimato entro 150 giorni. I lavori da eseguire, in aggiunta a  quelli  realizzati dall’impresa precedente, riguardano la pavimentazione stradale (poco più di 2,5 chilometri) e il rifacimento della segnaletica . La direzione dei lavori è stata affidata al geometra Domenico Scordo ( che  svolgerà anche il compito di RUP – responsabile unico del procedimento), tecnico  del settore “Viabilità” dell’Ente intermedio.

“Qualsiasi intervento nel settore della viabilità – dice il presidente Giuseppe Raffa – produce un duplice effetto: la messa in sicurezza della rete stradale, da un lato, e una boccata d’ossigeno alle imprese e all’occupazione, dall’altra. Cercheremo di recuperare i ritardi che si sono accumulati a seguito del provvedimento prefettizio per eliminare i disagi patiti fino ad oggi dagli abitanti di Fossato e Montebello Ionico e , al tempo stesso, restituire sicurezza ad un segmento di arteria provinciale  che collega il mare con le aree interne”.