Reggio, presentata la “Sea Forum”: “per avvicinare la gente al nostro mare, alla nostra storia” [FOTO]

La “Sea Forum” è una manifestazione che si terrà per la prima volta presso il Porto-Taureana di Palmi i prossimi 4 e 5 luglio: promozione del territorio e del turismo costiero, sicurezza, ambiente, valorizzazione delle coste, sono tra i temi principali

reggio sea forum (4)Promuovere le aziende che lavorano nell’ambito della nautica, far conoscere ancora di più il territorio marino, dalla Costa Viola alle varie calette, parlare di sicurezza, di ambiente. Sono questi gli obiettivi primari della “Sea Forum”, la due giorni che si svolgerà presso il Porto-Taureana di Palmi il 4 ed il 5 luglio prossimi. Una manifestazione che per la prima volta viene ospitata dalla città di Palmi, che prevede un’esposizione nautica (nella giornata del 4 luglio dalle ore 10.00 alle ore 22.00) ed una tavola rotonda intitolata “Il turismo costiero marittimo: opportunità e prospettive” (nella giornata del 5 luglio, a partire dalla ore 19.00), nel corso della quale interverranno illustri relatori, come il sindaco di Palmi, dott. Giovanni Barone, il presidente della Provincia di Reggio Calabria, dott. Giuseppe Raffa, il vice presidente della Provincia di Reggio, dott. Giovanni Verduci, il Commissario dell’Autorità Portuale e Comandante della Capitaneria di Porto di Gioia Tauro, C.F. Davide Barbagiovanni Minciullo, il vicepresidente del Consiglio provinciale e vicesindaco di Palmi, avv. Giuseppe Saletta, e l’architetto Giuseppe Mezzatesta, dirigente Settore 13 – Provincia di Reggio Calabria.

Poco fa è terminata la conferenza stampa di presentazione dell’evento. Nella Sala Biblioteca di Palazzo Foti, tra i presenti il consigliere comunale di Palmi, l’avvocato Antonio Papalia: “La ‘Sea Forum’ si svolgerà a Palmi – ha esordito – perché l’amministrazione comunale, insieme agli altri soggetti coinvolti, ha la consapevolezza che il settore marittimo rappresenti un’opportunità incredibile da cogliere proprio in questo momento storico. Il turismo costiero e marittimo conta oltre tre milioni di posti di lavoro. Per la prima volta la ‘Sea Forum’ è a Palmi, dunque, e rappresenta un’occasione per parlare di turismo sostenibile, di sviluppo costiero e marittimo, considerando anche che l’indotto del turismo costiero europeo è concentrato per lo più nel Mediterraneo e in Italia. E’ importante – conclude Papaliaaccendere i riflettori su questo tema. Il porto di Palmi è ormai diventato un volano di sviluppo, ma tutto il territorio deve fare la sua parte”. 

reggio sea forum (3)Nel corso della manifestazione suddetta, poi, saranno presenti aziende leader del settore della nautica, nonché 20 ditte: è quanto trasmesso stamane da Carmelo Parisi, che vede nell’iniziativa “un’opportunità di sviluppo del turismo costiero. Il porto di Palmi conta circa 500 posti barca, ciò rappresenta anche un messaggio promozionale del nostro territorio”. 

Un incontro, quello odierno, che come riferito dai presenti arriva dopo un tour effettuato lungo le nostre coste, in cui si deve sentire fortemente l’esigenza di conoscere e garantire la sicurezza della balneazione. E la rilevanza di tale sicurezza è stata evidenziata anche dal Tenente di Vascello Mario Pennisi, Comandante in seconda della Capitaneria di Porto di Gioia Tauro: “turismo costiero – ha affermato - vuol dire sicurezza in tutto quello che riguarda la balneazione, soprattutto nella stagione estiva. Noi cerchiamo di diffondere la cultura del mare e della sicurezza anche nelle scuole, in quanto questa stessa cultura aiuta a prevenire le varie problematiche che causano talvolta riscontri tragici. Operiamo, dunque – chiosa Mario Pennisia 360° anzitutto in maniera preventiva, facendo formazione nelle scuole e nel periodo clou della stagione estiva, tramite controlli effettuati sia al diportista che alle strutture”.

Un impegno portato avanti dalla Capitaneria di Porto, che vede accentuarsi il suo impeto quest’anno, in cui ricorre il 150esimo anniversario dalla formazione del Corpo delle Capitanerie di Porto. Un impegno portato avanti, per quanto riguarda la manifestazione “Sea Forum”, in sinergia con tutti i soggetti coinvolti.

reggio sea forum (6)“Non per niente – spiega l’avvocato Saletta - sono stati già predisposti gli atti per la concessione di un defibrillatore alla Capitaneria di Porto, in particolare alle delegazione spiagge, in modo da salvaguardare tutta l’utenza di turisti e bagnanti che affollano i 3 km di spiagge. La consegna dell’apparecchio avverrà a Palmi tra il 12 e il 15 luglio. È stato un mese di duro lavoro – continua Giuseppe Salettache ha messo alla prova tutti i partner coinvolti; un mese di incontri, iniziative progetti, concluso con il tour in barca lungo la costa per filmare tutte le nostre bellezze, in riferimento alle quali devo ammettere in prima persona una nostra grande pecca: non saperle promuovere. Attraverso il turismo, che è anche cultura, si ha l’opportunità di creare indotto. In più, tutti gli ambienti della Capitaneria di Porto di Gioia Tauro, di Palmi, meritano di essere valorizzati. Ci aspettiamo, i prossimi 4 e 5 luglio, migliaia di persone – conclude Salettaè un modo, questo, di avvicinare la gente al nostro mare, alla nostra storia”.

Ed i filmati delle coste di cui ha parlato Giuseppe Saletta saranno riprodotti nel corso della due giorni; ma non finisce qui: da settembre in poi, si è trasmesso, andranno ancora avanti le varie iniziative nelle scuole, ed il tutto rientra senz’altro nell’ambito dell’Operazione “Mare Sicuro, che permette di conoscere le norme che vigono nel litorale. L’augurio, come si evince dall’incontro odierno, è che attraverso la “Sea Forum” possano nascere nuove opportunità di crescita e di sviluppo.