Reggio: oggi la presentazione del progetto “pionieri della terra buona”

BERGAMOLICEO LUSSANAI GIOVANI CON IPADItalia Nostra e l’associazione “Per amore della mia terra” presenteranno oggi alle ore 18,00 presso il locale l’Accademia (Largo Colombo 6 – Piazza Indipendenza, Reggio Calabria) il progetto “pionieri della terra buona”, selezionato per la realizzazione in seguito al bando “Giovani per la valorizzazione dei beni pubblici” promosso dal Ministero della Coesione Territoriale. Il progetto consiste nella realizzazione di un’azione formativa rivolta a giovani tra i 23 e i 35 anni, che dovranno essere selezionali tramite bando pubblico,  mirante a fornire competenze utili a promuovere uno sviluppo locale  fondato sul turismo sostenibile e rispettoso dell’ambiente, realizzabile intorno alla valorizzazione di un bene pubblico. La sede nazionale di Italia Nostra, considerando il fatto che, attraverso la sezione reggina, ha in gestione il Parco dei Tauriani di Palmi, ha impostato un progetto, “Pionieri della  terra buona” che doveva essere svolto, secondo le richieste del bando ministeriale, da un’associazione che avesse la maggioranza di componenti il direttivo in età non superiore ai 25 anni, in collaborazione con un partner che esercitasse la gestione di un bene pubblico. Sulla base di queste specifiche condizioni, è stata elaborata la proposta risultata da accogliere da parte del Ministero. L’esperienza formativa dovrà essere orientata a simulare, e se possibile, realizzare in futuro, idee imprenditoriali che possano nascere intorno all’esistenza di un’area archeologica pubblica. Nello specifico, il Parco archeologico dei Tauriani “A. De Salvo”di Palmi e tutto il territorio dei Tauriani che, comprendendo Castellace e Oppido, si estende fino all’Aspromonte.

L’azione formativa sarà finalizzata a:

- promuovere l’imprenditoria ed occupazione sociale giovanile;

- creare una cultura di rete per la tutela e la valorizzazione del territorio;

- progettare idee intorno all’ipotesi che l’area possa rappresentare un polo di attrazione turistica nell’ambito di un’ ampia strategia  che comprenda mare, montagna, cultura.