Reggio: l’Istituto “Carducci – V. Da Feltre” aderisce al progetto ministeriale “Sport di Classe”

foto 3L’Istituto Comprensivo “Carducci – V. Da Feltre” di Reggio Calabria ha aderito al progetto ministeriale “Sport di Classe”, nato dall’impegno congiunto del MIUR, del CONI e della Presidenza del Consiglio dei Ministri per promuovere l’educazione fisica fin dalla scuola Primaria e favorire i processi educativi e formativi delle giovani generazioni. L’Istituzione reggina ha ampliato la proposta coinvolgendo tutti gli alunni della scuola dell’Infanzia e Primaria e sviluppando una serie di progetti su diverse discipline sportive. Una iniziativa fortemente voluta dal Dirigente Scolastico, Rina Pasqualina Manganaro, realizzata con attività programmate anche oltre l’orario scolastico. “Lo Sport a scuola, specie se si esprime attraverso un approccio graduale all’attività agonistica, contribuisce pienamente alla crescita educativa e motoria degli studenti. È questo l’obiettivo generale che ha guidato l’iniziativa”, ha dichiarato la prof.ssa Manganaro.
Positiva ed entusiasmante l’esperienza dei “Giochi invernali”, organizzati presso il Circolo del Tennis “Rocco Polimeni” di Reggio Calabria, in collaborazione con l’Accademia del Tennis. Le lezioni si sono svolte inizialmente nei locali del “Carducci – V. Da Feltre” e, in una seconda fase, appresi i movimenti base della disciplina sportiva, nei campi del Circolo Polimeni.
Minibasket, invece, per gli studenti delle classi quarte e quinte della scuola Primaria. L’Istituto Comprensivo “Carducci – V. Da Feltre”, per l’attività di pallacanestro, si è avvalso della collaborazione dei giovani coach Luca Laganà e Teresa Nicosia della società partner Lumaka Basket, che hanno coadiuvato l’Istituto reggino per la promozione del gioco-sport e l’avvicinamento degli allievi della scuola Primaria alla pallacanestro.
Con le due insegnanti referenti, Mariangela Aricò per la Scuola Primaria e Daniela Angela D’Andrea per la Scuola dell’Infanzia, a tutte le iniziative ha collaborato la prof.ssa Beatrice Mazzeo, tutor sportivo assegnato dall’Ufficio Scolastico Regionale, che ha fornito un supporto organizzativo/metodologico/didattico, secondo le linee programmatiche di progetto.