Reggio, Forza Italia giovani: “chiarezza sul caso Castorina-Atam”

Forza Italia giovani: “se dovesse trovare riscontro nella realtà dei fatti, quanto riportato dalle testate giornalistiche in merito alla vicenda Atam, sarebbe grave e deprecabile il comportamento tenuto dal Capogruppo PD, in seno al Consiglio Comunale, Castorina”

atam-reggio“Se dovesse trovare riscontro nella realtà dei fatti, quanto riportato, in questi giorni, dalle testate giornalistiche in merito alla vicenda A.T.A.M., sarebbe estremamente grave ed altamente deprecabile il comportamento tenuto dal Capogruppo PD, in seno al Consiglio Comunale, Castorina”. Perentoria l’apertura della nota trasmessa dal Coordinamento Cittadino Forza Italia Giovani Reggio Calabria, a firma del Coordinatore Raffaele Arcadi e del delegato Regionale e responsabile trasporti Giuseppe Maiolo, che rincarano la dose: “Appare alquanto singolare – agli occhi di noi giovani smaliziati – che, in una situazione di particolare ristrettezza economica, un’azienda come l’A.T.A.M., da tempo con l’acqua alla gola , ritenga prioritaria la nomina di un consulente esterno, alla “modica cifra” di 25.000, a fronte del rischio licenziamento per circa 1000 dipendenti. Tale fatto suscita ancor più clamore se effettivamente dovesse risultare veritiero quanto riferito dall’amministratore unico Gatto al Sindaco Falcomatà, circa le pressioni da lui subite per tale nomina, ad opera del consigliere Castorina. Proprio quest’ultimo che, portato sugli scudi dal PD per la sua esperienza di rappresentante universitario e la sua indiscutibile giovane età (anagrafica), aveva promesso una svolta al modello Reggio, oggi è incappato di certo in una manovra azzardata che ha mandato fuori pista gli autobus della città. è imbarazzante, in primis per noi giovani, che un ragazzo under 30, che, ancora oggi, tanto si spende per gli interessi degli universitari, nonostante da tempo sia fuori dal mondo accademico, ragioni ed operi alla stregua di vecchi parrucconi da prima repubblica, alle spalle dei contribuenti reggini ormai esausti per l’asfissiante pressione fiscale. Chiediamo dunque in veste di cittadini, ancor prima che appassionati di politica, un opportuno chiarimento da parte del Sindaco e del capogruppo Castorina, per fare luce su questa sgradevole vicenda che li vede coinvolti e per evitare che l’A.T.A.M. e i reggini possano rimanere, ancora una volta, fermi al palo… del bus”.