Reggio: “esprimo i migliori auguri di buon lavoro al nuovo Presidente del CONI Calabria”

Scopelliti: “esprimo i migliori auguri di buon lavoro al nuovo Presidente del CONI Calabria, avv. Maurizio Condipodero, nella speranza che possa raggiungere gli agognati obiettivi che il mondo sportivo calabrese attende da lunghi anni”

ATT00001Esprimo i migliori auguri di buon lavoro al nuovo Presidente del CONI Calabria, avv. Maurizio Condipodero, nella speranza che, con dedizione e perseveranza, possa raggiungere gli agognati obiettivi che il mondo sportivo calabrese attende da troppi e lunghi anni. Le prime parole del nuovo Presidente del CONI Regionale testimoniano la passione, la sensibilità e il giusto spirito sportivo per ben operare in questo delicato incarico ma l’augurio è che tutto ciò non sia dettato da facili entusiasmi in quanto si tratta di una vittoria ottenuta sul filo di lana” afferma in una nota Tino Scopelliti. “A mio modesto avviso il primo obiettivo da realizzare è quello di ricucire la profonda spaccatura che vi è all’interno del consiglio sportivo calabrese, e le dichiarazioni e le aperture rappresentate dal neo presidente fanno ben sperare affinché, al di là dei propri pensieri ed idee, si raggiunga una corposa ed unita maggioranza che possa migliorare una situazione alquanto compromessa. Il rinnovo quasi totale dei componenti di Giunta, con l’ingresso -prosegue- per la prima volta, di due donne e di dirigenti preparati e competenti possono risultare fondamentali e propulsori per lo sviluppo dello sport in Calabria. Alla luce di una doverosa analisi del voto, si evince che il neo-presidente Condipodero non dispone di una maggioranza all’interno della Giunta (ben cinque componenti su nove non hanno sottoscritto il suo documento programmatico) e quindi emerge la necessità di un lavoro di collaborazione e dialogo fra le parti. Gli sportivi calabresi hanno bisogno di collaborazione, di pianificazione, di programmazione per una nuova ed essenziale vitalità sportiva che concretizzi una vera e propria possibilità di successo per tutti. L’arguzia, la spiccata intelligenza e la lungimiranza di una persona colta e preparata come l’avvocato Condipodero – conclude- saranno sicuramente determinanti a far sì che la sua vittoria non diventi un’ennesima “Vittoria di Pirro””.